Svizzera, 30 maggio 2024

Richiedente l'asilo espulso dalla Svizzera per aver minacciato "Charlie Hebdo"

Da mercoledì mattina un richiedente l'asilo siriano residente nel Canton Argovia è stato ascoltato dal Tribunale penale federale di Bellinzona (TPF). All'inizio del 2023 aveva minacciato di uccidere il personale del quotidiano satirico francese “Charlie Hebdo” su Facebook e tramite il modulo di contatto della testata per dissuaderlo dal pubblicare caricature di Maometto. L'udienza si è aperta in un “clima molto teso” secondo l'emittente romanda “RTS” che ha seguito il processo sul posto.

L'imputato ha attaccato il traduttore ufficiale, chiedendogli di dichiarare se era musulmano e ha inoltre minacciato il presidente della TPF di ritorsioni da parte di diversi paesi musulmani contro le autorità svizzere. Questa veemenza lo ha costretto a rimanere ammanettato durante l'udienza per motivi di sicurezza.



La corte ha ritenuto che l'imputato soffrisse di una grave schizofrenia paranoide e che il rischio di recidiva fosse elevato e ha concluso che non era responsabile delle sue azioni. Di conseguenza dovrà sottoporsi a terapie in ambiente chiuso e poi verrà espulso dalla Svizzera per cinque anni.

Guarda anche 

Licenziare un lavoratore in malattia non è per forza illegale, secondo il Tribunale federale

Il Tribunale Federale (TF) ha recentemente preso una decisione che, in alcuni casi, pregiudica la tutela dei dipendenti contro il licenziamento durante il congedo per mal...
09.06.2024
Svizzera

Causa danni per 26'000 franchi dopo aver cercato di rubarne 100

Nel marzo 2023 un 25enne residente a Zugo ha scassinato la cassa di una stazione di benzina da dove ha prelevato un magro bottino di 100 franchi. Così facendo ha p...
04.06.2024
Svizzera

Un biker amico di calciatori della nazionale condannato a 13 anni di carcere e espulsione

Un cittadino turco di 36 anni è stato appena dichiarato colpevole, tra le altre cose, di aver costretto un'adolescente a avere relazioni sessuali con lui e di ...
02.06.2024
Svizzera

Si vendicava dell'ex moglie prendendo multe a suo nome

Un cittadino kosovaro è stato appena condannato dalla giustizia friburghese per un crimine quantomeno singolare. Per vendicarsi della sua ex compagna si metteva al...
24.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto