Svizzera, 28 maggio 2024

"La Svizzera applichi il modello Ruanda del Regno Unito"

La Svizzera deve applicare il “modello Ruanda”, recentemente messo in pratica dal Regno Unito. È quanto chiede una mozione del Consigliere nazionale della Lega dei Ticinesi inoltrata al Consiglio federale.

“Il cosiddetto 'modello Ruanda' ha avuto in aprile il via libera dal Parlamento britannico, dopo un lungo iter politico e legale. Esso prevede come noto l’esternalizzazione delle procedure d’asilo in un paese terzo (il Ruanda, appunto) - scrive Quadri - negli ultimi tre anni, ossia da quando Stati quali la Danimarca e la Gran Bretagna hanno cominciato a compiere concreti passi politici in direzione del trasferimento delle procedure d’asilo in paesi extraeuropei, il CF è stato a più riprese sollecitato tramite atti parlamentari a seguirne le orme. La risposta è sempre stata negativa”.

Il Consiglio federale aveva motivato il suo rifiuto con il fatto che il progetto sarebbe stato “inattuabile” dato che nessuno Stato l’avesse ancora approvato. Il CF aveva tuttavia assicurato che avrebbe seguito con attenzione l’evolversi della situazione.

Secondo Quadri lo scenario è radicalmente cambiato e “il “modello Ruanda” in Gran Bretagna è diventato legge e vari altri Stati membri UE puntano ad una sua applicazione, sollecitando in tal senso la stessa Unione europea. L’argomento della presunta inapplicabilità, stando all'esponente della Lega, dietro il quale il CF si è nascosto per anni, viene dunque a cadere”.


 
Per Quadri ”l’opposizione del CF all’esternalizzazione delle procedure d’asilo sembra in realtà essere di natura ideologica, come emerge da alcune recenti dichiarazioni della direttrice della SEM Schraner Burgener”.

E allora “con la presente mozione si chiede quindi che tale opposizione ideologica venga superata. E’ del resto palese - sottolinea - che la Svizzera non può permettersi di andare avanti a spendere 4 miliardi di franchi all’anno per il 'caos asilo' (ed è solo la quota parte di spesa a carico della Confederazione), né di continuare a costruire centri federali di lusso come quello di recente inaugurato a Pasture, mantenendo oltretutto aperta una delle due vecchie strutture, così da poter accogliere sempre più migranti”.

Il deputato conclude infine asserendo che “anche la delinquenza generata sul territorio dagli 'ospiti' dei centri federali per asilanti deve finire”.

Guarda anche 

"Italia negligente nella manutenzione delle infrastrutture finanziate dalla Svizzera?"

L'Italia è negligente per quanto riguarda la manutenzione della tratta ferroviaria di Luino? È quanto chiede il consigliere nazionale Lorenzo Quadri in ...
11.06.2024
Svizzera

"I semafori delle gallerie autostradali del San Salvatore e della Collina d’oro vanno spenti"

I semafori delle gallerie autostradali del San Salvatore e della Collina d’oro vanno spenti. Ne è convinto il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri, che ha in...
06.06.2024
Svizzera

“CUPRA: perché attendere il 19 luglio per l’apertura quotidiana?”

Gli orari di apertura della corsia di uscita preferenziale Airolo/Passi del San Gottardo sono l'oggetto di un'interpellanza del Consigliere nazionale Lorenzo Quad...
05.06.2024
Svizzera

IPCT: la narrazione sulle “rendite vicine al minimo”

Domenica prossima 9 giugno bisogna votare NO alle misure di compensazione IPCT; in caso contrario, centinaia di milioni di franchi dei contribuenti ticinesi finiranno in ...
04.06.2024
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto