Sport, 20 maggio 2024

Per Mattia Croci Torti ultimi ostacoli da sormontare

Oggi sfida allo Zurigo per blindare il secondo posto in campionato e avvicinarsi al meglio alla finale di Coppa Svizzera

LUGANO - Il momento è bianconero: la squadra vola in SuperLeague e fra un paio di settimane disputerà la terza finale consecutiva di Coppa Svizzera. Il suo tecnico, poi, è sulla bocca di tutti. Si è scomodato anche Tuttosport - quotidiano sportivo di Torino che di solito le spara grosse e c’azzecca poco - che lo ha accostato al Bologna. Vabbè... Il momento, dicevamo, è bianconero: di gioia e di euforia, perché questo gruppo ha regalato ai suoi pochi tifosi (neparliamo a parte) belle e costanti emozioni, come da tempo non si vedevano sul terreno di Cornaredo: il gioco è spigliato e brillante, gli interpreti possono cambiare ma il risultato è identico. E questo ci fa venire in mente Arno Rossini, ex tecnico e opinionista TV, che nei giorni scorsi ha detto, convinto e sicuro, che “il Lugano ha la rosa migliore e più profonda del torneo”. Anche dello Young Boys, aggiungiamo? Alla luce delle ultime due uscite dei campioni svizzeri, possiamo affermare che l’ex granata non è poi così lontano dalla verità. 



Il finale di stagione è dunque lanciatissimo e anche a livello dialettico non ci si tira indietro, mass media per primi. Il momento è bianconero, dulcis in fundo: tanta consapevolezza e tanta serenità! Anche nell’affrontare questioni delicate come il rinnovo del contratto di Sabbatini, capitano di lungo corso. Siamo sicuri che questo “caso” non disturberà più di quel tanto l’ambiente. La storia è chiara e limpida: il giocatore non rientra più nei piani del club, almeno a livello sportivo, ma potrebbe entrare in linea di conto per lo staff dirigenziale. Certo, sarebbe bello rivedere Jonathan in campo anche nella prossima stagione . Ma il calcio moderno ormai non guarda più in faccia a nessuno e quindi dovremo farcene una ragione; l’uruguaiano da luglio non farà più parte della rosa. 


Un vero peccato anche se lui non sembra dare troppa importanza a questa svolta tecnica. Anche perché oggi c’è lo Zurigo, avversario che nelle ultime giornate ha rialzato la cresta. Ne sa qualcosa il Servette. Per gli uomini di Croci Torti inizia la fase più eccitante della stagione: dopo la trasferta del Letzigrund arriva la doppia sfida col Servette: campionato e Coppa. Di ostacoli sulla strada della gloria ne restano pochi. Forza!

Guarda anche 

A Berna si discute di un dietrofront sulle centrali nucleari

Il divieto di costruire nuove centrali nucleari potrebbe presto cadere. È perlomeno l'auspicio del ministro dell'Energia dell'UDC Albert Rösti che...
12.06.2024
Svizzera

Due terzi degli svizzeri favorevoli a una cassa malati unica

Due terzi degli svizzeri sono favorevoli all'abolizione delle casse malati private a favore di una cassa malati statale. È il risultato di un sondaggio di Delo...
12.06.2024
Svizzera

Dal Parlamento un primo passo verso un divieto del velo islamico nelle scuole

In Svizzera potrebbe presto essere vietato di indossare il velo islamico nelle scuole. Il Consiglio nazionale ha infatti approvato un postulato in questo senso con 104 vo...
12.06.2024
Svizzera

"Smentita ogni illazione e maldicenza di cui sono stato oggetto"

Il Consigliere di Stato Norman Gobbi, con un comunicato stampa trasmesso ai media, ha preso posizione in merito alla chiusura dell'inchiesta sull'incidente che lo...
11.06.2024
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto