Svizzera, 12 maggio 2024

Un cartellone contro l'estremismo islamico e la sinistra radicale censurato dalle autorità

Un cartellone pubblicitario dei giovani UDC che prende di mira l'estremismo islamico e la sinistra “woke” è stato vietato dalle autorità di Basilea città perchè sarebbe discriminatorio. Nel cartellone vengono raffigurate due persone, l'una vestita di nero e con una bandana sulla fronte che brandisce un coltello e che richiama chiaramente al terrorismo islamico. La seconda è anch'essa vestita di nero e ha in mano uno spray e una sciarpa arcobaleno. Il richiamo è allo stesso tempo ai black block (o “antifascisti”) che regolarmente vandalizzano e deturpano le strade durante manifestazioni spesso non autorizzate e al movimento per i diritti degli omosessuali. Sopra all'immagine si può leggere “fermare gli islamisti e gli antisemiti woke”

Il divieto è stato contestato dal partito, che ha deciso di sporgere denuncia contro le autorità cantonali di Basilea Città. Stando al “Basler-Zeitung”, la misura è stata decisa perchè il cartellone implicherebbe che le persone omosessuali sono antisemite e combattano con mezzi illegali. Una visione che i giovani UDC non convidividono e per questo, sabato hanno fatto sapere sul social network X che sporgeranno denuncia contro il Canton Basilea Città. Il partito afferma di voler lottare per la libertà di espressione e di religione e contro l’antisemitismo, di cui “la responsabilità è degli attivisti di sinistra e dei loro alleati islamici che, uniti nell’odio verso la nostra cultura liberale, manifestano mano nella mano nelle strade svizzere per l'annientamento di Israele".



“Probabilmente è vero che la maggioranza delle persone che si definiscono woke o la maggioranza dei musulmani non sono antisemiti. Ma il manifesto non lo dice né lo lascia intendere. Tuttavia, il fatto è che l'antisemitismo proveniente da questi ambienti costituisce un problema sociale crescente”, aggiunge il partito, che ritiene che la decisione del Cantone violi la libertà di espressione sancita dalla Costituzione e dalla Convenzione europea sui diritti dell'uomo.

Guarda anche 

I giovani UDC pubblicano un'immagine che raffigura un terrorista vicino al vincitore di Eurovision, media e sinistra si scandalizzano

Che cosa hanno in comune l'attentatore di Mannheim e il vincitore di Eurovision Nemo? Entrambi sarebbero una minaccia per la libertà, stando alla sezione giova...
06.06.2024
Svizzera

Nel PS vallesano una proposta per limitare la parola agli uomini

Gli uomini del partito socialista vallesano potrebbero presto dover far attenzione a quanto parlano in occasione degli incontri di partito. Una singolare proposta che sar...
01.05.2024
Svizzera

Una scuola elementare vuole abolire la festa della mamma e scatena un putiferio

La scuola elementare di Lully, nel canton Ginevra, ha cercato di cancellare la festa della mamma. In una lettera indirizzata giovedì ai genitori, il direttore dell...
20.04.2024
Svizzera

Facebook accusato di aver censurato un media svizzero che lo criticava

Il social network Facebook avrebbe bloccato un articolo giornalistico che criticava la piattaforma social e il suo fondatore Mark Zuckerberg. Il caporedattore della testa...
13.02.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto