Sport, 20 febbraio 2024

Ginevra, appuntamento con la storia

I campioni svizzeri in carica questa sera si giocheranno la finale di Champions Hockey League, affrontando gli svedesi dello Skelleftea

GINEVRA – I bagordi, la gioia e i festeggiamenti per il titolo svizzero conquistato la scorsa primavera sembrano lontani, sembrano un po’ offuscati, visto quanto sta faticando quest’anno il Ginevra. Dopo aver perso alcuni giocatori fondamentali per il loro piano tattico, primo fra tutti Tommernes, le Aquile in stagione hanno affrontato diverse difficoltà e la classifica parla chiaro: a poche giornate dal termine della regular season, il posto diretto nei playoff sembra davvero lontano e i campioni svizzeri in carica rischiano di dover affrontare le forche caudine dei temibili play-in per provare poi a difendere il loro scettro. Ma se si cambia scenario, spostandoci dalla Svizzera all’Europa, tutto cambia… 

 
 
Ebbene sì, perché Bertaggia e compagni hanno fatto scintille nella Champions Hockey League, qualificandosi addirittura per l’atto conclusivo che questa sera si terrà in una Patinoires des Vernets esaurita in ogni ordine di posto. Un vero e proprio appuntamento con la storia per le Aquile che potrebbero compiere una doppietta (campionato-Champions) assolutamente inimmaginabile soltanto due anni fa.
 
 
I granata proveranno a ottenere quel successo già centrato dallo Zurigo nella prima edizione della coppa europea, andata in scena nella stagione 2008-09, prima che il torneo venisse cancellato per motivi finanziari, prima di essere rimesso in pista con un nuovo formato a partire dal 2014, anno in cui è cominciato un dominio svedese-finnico con i quattro trionfi del Frölunda e i successi di Lulea, Rögle, JYP e Tappara.
 
 
Parlando di Europa, non possiamo non ricordare che la prima squadra svizzera a trionfare fuori dai confini nazionali è stata l’Ambrì, capace di conquistare la Continental Cup nel 1999, a cui hanno fatto seguito l’anno successivo la Supercoppa e il bis nella stessa Continental Cup.

Guarda anche 

Ladies Lugano, è game over!

LUGANO – Le avvisaglie c’erano, i problemi finanziari erano importanti e si trascinavano da tanto tempo, e alla fine l’Associazione Sportiva Hockey Club...
15.04.2024
Sport

“Entusiasmo e tanta passione ci hanno spinto ai vertici”

AMBRÌ - Christian Agustoni (1977) è figlio d’ arte. Suo papa Marzio è stato per anni bandiera del Lugano: attaccante molto tecnico, b...
18.04.2024
Sport

HCAP, il tifoso si divide

AMBRÌ – Ormai di acqua sotto i ponti ne è passata. La qualificazione ai playin, il doppio derby col Lugano gettato alle ortiche, l’ultimo scontr...
16.04.2024
Sport

HCL, c’è chi si accontenta

LUGANO – Una stagione terminata a gara-7 dei quarti di finale dei playoff, dopo aver gettato alle ortiche una qualificazione alla post season diretta, che avrebbe a...
12.04.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto