Svizzera, 24 gennaio 2024

Record di licenziamenti nel 2023 (e il 2024 potrebbe essere peggio)

Il mercato del lavoro nel 2023 è stato caratterizzato da un numero record di ristrutturazioni e licenziamenti, stando a uno studio dalla società Rundsedt. "La preoccupazione del management è che tutto sia pronto e che, se la situazione economica sarà calma e sotto controllo dalla, ma la preoccupazione strutturale è che ci siano alcuni punti e critiche specifiche", secondo il direttore Pascal Scheiwiller.

Il settore farmeceutico e scientifico sono stati quelli più colpiti, con il 30% della licenza proveniente da questi settori. Circa 2'200 persone in 223 aziende hanno perso il loro impiego in questi due rami.

Nonostante l'acquisizione di Credit Suisse, il settore finanziario è stato relativamente risparmiato, con solo il 15% dei licenziamenti provenienti da questo ambito. "Tuttavia la situazione potrebbe cambiare nei prossimi mesi con gli adeguamenti di capacità effettuati all'interno del colosso bancario UBS" prima della acquisto forzato di Credit Switzerland, avverte von Rundstedt.



Circa l'80% dei licenziamenti pronunciati nel 2023 ha riguardato dipendenti più anziani, principalmente nella fascia di età tra i 40 e i 50 anni (41%). Appena davanti agli over 50 (39%). Dall'altra parte, le persone sotto i 30 rappresentano solo il 2% dei tagli di posti di lavoro.

Da notare inoltre che la durata della ricerca di un nuovo lavoro tra gli over 50 è in media di 6,6 mesi, contro i 6 mesi dei 40-50enni e i 5,6 mesi dei 30-40enni. Gli under 30 hanno invece impiegato appena 3,1 mesi per trovare lavoro.

E il 2024 si prospetta cupo: secondo gli esperti von Rundstedt, la tendenza alla normalizzazione del mercato del lavoro in Svizzera dovrebbe continuare e si prevede che i licenziamenti aumenteranno nuovamente.

Guarda anche 

Ristrutturazione da Novartis, in Svizzera a rischio centinaia di posti di lavoro

Il produttore farmaceutico Novartis, con sede a Basilea, sta proseguendo la ristrutturazione annunciata due anni fa, al fine di ridurre i costi. Due siti sono partic...
10.04.2024
Svizzera

Mercato del lavoro ticinese: ma dove vive il Consiglio federale?

Come da copione, il Consiglio federale non vuole sentir parlare di clausole di salvaguardia a tutela del mercato del lavoro ticinese devastato dal frontalierato. Si rico...
18.02.2024
Opinioni

Da Sunrise licenziamenti massicci che toccano anche donne in congedo maternità

L'operatore telefonico Sunrise sta attualmente effettuando massicci licenziamenti che toccano quasi 170 dipendenti. Fra i collaboratori licenziati vi sono anche alcun...
15.02.2024
Svizzera

Migros annuncia una ristrutturazione che comporterà licenziamenti massicci

Migros vuole “ricentrarsi strategicamente” e ha annunciato una massiccia ristrutturazione che comporterà licenziamenti massicci. Tra le misure indicate...
03.02.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto