Svizzera, 30 novembre 2023

Uccide la moglie con 165 coltellate davanti ai figli, condannato a 20 anni di carcere e espulsione

Mercoledì un tribunale di Bienne ha condannato un cittadino afghano a 20 anni di carcere per l'omicidio della moglie. La vittima è stata pugnalata 165 volte in presenza dei cinque figli della coppia. Il marito ha agito per gelosia.

Il tribunale ha inoltre ordinato l'espulsione dal territorio svizzero per un periodo di 15 anni. L'episodio è avvenuto in un centro per richiedenti l'asilo a Büren an der Aare (BE) nel 2022. La vittima, 38 anni, anche lei di nazionalità afghana, aveva espresso il desiderio di separarsi dal marito ciò che verosimilmente aveva spinto l'omicida ad agire.



"Il modus operandi è incredibilmente codardo e indicibilmente vile", ha osservato la presidente della corte , aggiungendo che il pentimento dell'autore è inesistente. La corte ha ricordato che l'imputato aveva fornito diverse versioni inverosimili dei fatti. D'altro canto, le dichiarazioni dei bambini testimoni dell'omicidio sono state ritenute credibili.

Guarda anche 

Condannato a un anno di carcere il richiedente l'asilo che abusò di una ragazza su un treno

Il richiedente l’asilo che lo scorso ottobre era stato arrestato con l’accusa di aver abusato sessualmente di una giovane su un treno regionale tra Lugan...
24.02.2024
Ticino

Ubriaco, alla guida di una porsche colpisce una lamborghini e si dà alla fuga

Un conducente 58enne di Svitto ha suscitato scalpore a Lucerna in una notte d'estate dello scorso luglio. Sebbene avesse bevuto, si è messo al volante della su...
21.02.2024
Svizzera

Chiusura di Via Bossi, "caos e disagi programmati"

I consiglieri comunali leghisti Lukas Bernasconi e Michael Nyffeler interrogano il Municipio di Lugano per i problemi di viabilità venutisi a creare con i lavori c...
14.02.2024
Ticino

Spende 150'000 franchi del padre malato che le aveva affidato la carta bancaria

Una 40enne residente nel canton Ginevra è stata recentemente condannata per aver speso 150'000 franchi del padre, all'insaputa di quest'ultimo che le a...
08.02.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto