Svizzera, 09 novembre 2023

Il potere d'acquisto degli svizzeri continuerà a peggiorare, secondo UBS

Il potere d'acquisto degli svizzeri, sotto pressione ormai dal 2022, continuerà a peggiorare anche nel 2024, anche se solo leggermente. È quanto emerge da uno studio UBS pubblicato mercoledì, che combina i dati di un sondaggio tra le imprese e le previsioni economiche. Si prevede che gli stipendi aumenteranno in media dell’1,9%, meno che nel 2023 (2,5%). Allo stesso tempo, l’inflazione dovrebbe rimanere al di sotto del 2%. "Ci aspettiamo un calo del reddito disponibile delle famiglie dello 0,1%", ha dichiarato Maxime Botteron, economista di UBS durante una conferenza stampa, soprattutto perché l'aumento dei premi di cassa malati non è calcolato direttamente nei dati sull'inflazione.

Nelle aziende le trattative salariali sono in corso o già concluse. Nel settore pubblico gli aumenti medi dovrebbero raggiungere il 2,2%. All'estremo
opposto, nel settore dei media, si registra solo un punto percentuale. Per le aziende intervistate da UBS, che rappresentano il 90% della popolazione attiva, la situazione non è così semplice. La compensazione dell'inflazione viene citata come motivo principale dell'aumento salariale solo nel 17% dei casi. A determinare quali aumenti possono essere concessi è soprattutto la situazione finanziaria dell'azienda. E in questo ambito le prospettive non sono sempre buone: il 58% prevede una stagnazione del fatturato nel 2024.

La buona notizia, tuttavia, è che i maggiori aumenti salariali sono previsti tra i redditi più bassi. Nel commercio al dettaglio, ad esempio, Coop e Migros hanno già annunciato aumenti per i salari più bassi, che spesso superano la media complessiva dell'1,9% prevista per il 2024.

Guarda anche 

I militanti ecologisti e di sinistra inquinano come tutti gli altri

Che una persona voti UDC, PLR, verde o socialista, questo non ha alcun impatto sulle emissioni di CO2. Le idee politiche non influenzano l’impronta di carbonio dei ...
01.02.2024
Svizzera

Record di licenziamenti nel 2023 (e il 2024 potrebbe essere peggio)

Il mercato del lavoro nel 2023 è stato caratterizzato da un numero record di ristrutturazioni e licenziamenti, stando a uno studio dalla società Rundsedt. &...
24.01.2024
Svizzera

Gli affitti aumenteranno del 30% nei prossimi 10 anni, secondo UBS

Gli svizzeri dovranno pagare affitti sempre più cari negli anni a venire, stando a uno studio di UBS. Secondo gli esperti della prima banca svizzera, la carenza di...
07.12.2023
Svizzera

Più di un terzo degli svizzeri dice di essere in cattiva salute

Gli svizzeri dicono di sentirsi sempre peggio in termini di salute. Secondo uno studio della Cassa malati CSS il 34% della popolazione svizzera afferma di non sentirsi in...
19.09.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto