Svizzera, 09 novembre 2023

Il potere d'acquisto degli svizzeri continuerà a peggiorare, secondo UBS

Il potere d'acquisto degli svizzeri, sotto pressione ormai dal 2022, continuerà a peggiorare anche nel 2024, anche se solo leggermente. È quanto emerge da uno studio UBS pubblicato mercoledì, che combina i dati di un sondaggio tra le imprese e le previsioni economiche. Si prevede che gli stipendi aumenteranno in media dell’1,9%, meno che nel 2023 (2,5%). Allo stesso tempo, l’inflazione dovrebbe rimanere al di sotto del 2%. "Ci aspettiamo un calo del reddito disponibile delle famiglie dello 0,1%", ha dichiarato Maxime Botteron, economista di UBS durante una conferenza stampa, soprattutto perché l'aumento dei premi di cassa malati non è calcolato direttamente nei dati sull'inflazione.

Nelle aziende le trattative salariali sono in corso o già concluse. Nel settore pubblico gli aumenti medi dovrebbero raggiungere il 2,2%. All'estremo
opposto, nel settore dei media, si registra solo un punto percentuale. Per le aziende intervistate da UBS, che rappresentano il 90% della popolazione attiva, la situazione non è così semplice. La compensazione dell'inflazione viene citata come motivo principale dell'aumento salariale solo nel 17% dei casi. A determinare quali aumenti possono essere concessi è soprattutto la situazione finanziaria dell'azienda. E in questo ambito le prospettive non sono sempre buone: il 58% prevede una stagnazione del fatturato nel 2024.

La buona notizia, tuttavia, è che i maggiori aumenti salariali sono previsti tra i redditi più bassi. Nel commercio al dettaglio, ad esempio, Coop e Migros hanno già annunciato aumenti per i salari più bassi, che spesso superano la media complessiva dell'1,9% prevista per il 2024.

Guarda anche 

Immigrazione e potere d'acquisto sono le principali preoccupazioni degli svizzeri

In occasione delle elezioni federali del 22 ottobre, i temi dell’immigrazione e dell’asilo, nonché la diminuzione del potere d’acquisto e l&rsquo...
21.06.2024
Svizzera

I dipendenti della Confederazione guadagnano 2'000 franchi al mese in più dei loro colleghi nel settore privato

Chi lavora nel settore pubblico è spesso visto come un privilegiato rispetto a chi lavora nel privato. Un sentimento piuttosto giustificato, perlomeno se si confro...
16.06.2024
Svizzera

Tra viaggi e hotel più cari, andare in vacanza è sempre più costoso

Andare in vacanza è sempre più caro, secondo uno studio pubblicato martedì da Comparis.ch. Infatti, i prezzi dei voli aerei sono aumentati in media d...
22.05.2024
Svizzera

Lo studio universitario che demolisce la libera circolazione

Il mantra politicamente corretto secondo cui immigrazione sarebbe “uguale a ricchezza” viene spazzato via da uno studio sulla libera circolazione delle person...
30.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto