Svizzera, 01 novembre 2023

Una disputa tra vicini per della neve finisce in ferite e una condanna

Un banale litigio tra vicini residenti in un comune del canton Vaud è degenerato una mattina di dicembre 2021. Un sessantenne italiano mentre stava spalando la neve davanti a casa con una fresa, la sua vicina si è fermata a pochi metri di distanza, per sbrinare il parabrezza della sua auto. I due da tempo erano in cattivi rapporti, e il sessantenne ha quindi colto l'occasione e ha cosparso di neve la vicina quarantenne.

La donna si è quindi arrabbiata e ha afferrato una manciata di neve dal cofano della sua auto, con l'intenzione di lanciarla a sua volta sul vicino. Quello che lei non si aspettava, però, era che l'uomo si difendesse sollevando la fragola, che era ancora in movimento. In una frazione di secondo, la mano della sfortunata donna è stata catturata dalle lame rotanti della macchina, che le hanno procurato diversi tagli, tra cui uno relativamente profondo.



La quarantenne vodese ha quindi sporto denuncia e il vicino è stato dichiaratocolpevole di lesioni personali per negligenza. “L’imputato non si aspettava che il denunciante si avvicinasse improvvisamente a lui e gli lanciasse la neve in faccia. In queste condizioni, non sembra che avesse voluto di farle del male”, spiega il presidente del tribunale nella sua sentenza. Tuttavia questo tipo di dispositivo non deve essere utilizzato in presenza di persone nelle vicinanze. L'imputato avrebbe quindi dovuto fermare il macchinario oppure sgomberare la neve più lotano. "Continuando a utilizzare il suo apparecchio, ha violato un obbligo generale di diligenza nonché le istruzioni per l'uso della fresa", si legge nella sentenza del tribunale, ripresa dai media romandi.

Il sessantenne italiano è stato condannato a una pena pecuniaria con sospensione della pena. Inoltre dovrà risarcire alla vittima 1'000 franchi per danni morali e 3'000 franchi per diverse fatture, tra cui quelle della farmacia, della donna delle pulizie e della fisioterapia. Dovrà inoltre pagare le spese processuali e legali. Per quanto riguarda la quarantenne, conserverà una significativa cicatrice sulla mano a causa di questo alterco, oltre ad una certa perdita di sensibilità alle dita.

Guarda anche 

Condannato a un anno di carcere il richiedente l'asilo che abusò di una ragazza su un treno

Il richiedente l’asilo che lo scorso ottobre era stato arrestato con l’accusa di aver abusato sessualmente di una giovane su un treno regionale tra Lugan...
24.02.2024
Ticino

Ubriaco, alla guida di una porsche colpisce una lamborghini e si dà alla fuga

Un conducente 58enne di Svitto ha suscitato scalpore a Lucerna in una notte d'estate dello scorso luglio. Sebbene avesse bevuto, si è messo al volante della su...
21.02.2024
Svizzera

Perde 40'000 franchi col gioco d'azzardo, ma la banca doveva fermarla (e dovrà risarcirla)

Un debito di 40'000 franchi di una ex cliente di PostFinance, contratto a causa di un errore informatico della banca, dovrà essere cancellato. La giustizia rit...
11.02.2024
Svizzera

Un uomo armato tiene un ostaggio i passeggeri di un treno vicino a Yverdon

Giovedì sera si è verificata una presa di ostaggi in un treno nei pressi di Yverdon, nel nord del canton Vaud. Secondo quanto riferito dai media romandi e d...
09.02.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto