Ticino, 01 novembre 2023

"Bisogna creare nuovi sportelli di consulenza sociale"

Un’iniziativa parlamentare del granconsigliere leghista Alessandro Mazzoleni propone di concentrare sotto un solo servizio le agenzie AVS e gli sportelli regionali Laps. Secondo Mazzoleni, per ottimizzare la gestione e la consulenza a tutti i livelli i servizi, dovrebbero essere unificati e condotti in modo unitario, possibilmente con consulenti formati e aggiornati costantemente nell'ambito specifico delle assicurazioni sociali sia a livello federale sia cantonale.

Il nome del nuovo servizio dovrebbe quindi essere modificato in “sportelli regionali di consulenza sociale” e questo “per dare maggior peso alla consulenza, e non da ultimo pure con l`intendo di motivare chi ha bisogno a rivolgersi al servizio per chiedere aiuto”.

La consulenza, in questi “sportelli regionali di consulenza sociale”, dovrebbe estendersi a 360° e “valutare la situazione sia con riferimento alle assicurazioni sociali federali sia cantonali, per poi proporre una soluzione che comprenda, se del caso, tanto gli aiuti sociali federali che cantonali”.
Inoltre, se possibile, la consulenza “non dovrebbe limitarsi presso gli 'sportelli regionali di consulenza sociale', bensì essere fornita anche direttamente sul territorio e, meglio ancora, pure con un servizio esterno che si rechi al domicilio dei cittadini a seconda delle rispettive necessità”.



Il personale assunto presso gli `sportelli regionali di consulenza sociale`, che dovrebbe presentarsi “in numero di molto minore rispetto all`attuale soluzione e con competenze professionali maggiori e specifiche nel ramo delle assicurazioni sociali cantonali e federali, dovrebbe essere scelto e formato direttamente dall`ente incaricato nel Cantone Ticino per gestire le prestazioni sociali cantonali e federali”.

Lo stesso Ente, secondo Mazzoleni, “dovrebbe essere meglio preposto alla verifica delle competenze e del lavoro che verrà fornito dal personale attivo negli 'sportelli regionali di consulenza sociale'”.

In tutti i casi i Comuni “dovranno essere tenuti a sostenere l`attività degli `sportelli regionali di consulenza sociale` e questo proprio per non perdere la vicinanza con la gente del territorio, e in particolare per la ricerca di quelle informazioni indispensabili che gli stessi servizi non riescono a reperire operando direttamente con le persone interessate”.

Guarda anche 

Da Minusio un sì alla riforma fiscale

Per Minusio, e per i tanti altri comuni ticinesi confrontati con un elevato numero di residenze secondarie sul proprio territorio, la riforma fiscale è di particol...
29.05.2024
Opinioni

"Si rinunci all’obbligo di restituzione delle Prestazioni complementari percepite legalmente"

Le prestazioni complementari (PC) versate non dovrebbero più essere restituite dal beneficiario al momento del suo decesso. È quanto chiede un'iniziativ...
22.09.2023
Svizzera

“Cassa malati dei cittadini di Campione d'Italia a carico dei ticinesi?”

È notizia degli scorsi giorni che i cittadini residenti a Campione d'Italia potranno di nuovo usufruire della sanità svizzera. Questo sulla base di una ...
05.05.2023
Ticino

“Controlli radar, ci vogliono limiti”

I controlli radar sono un utile strumento di prevenzione, ma essi vanno meglio segnalati e limitati nel numero. È questa, in sostanza, la posizione dei granconsigl...
24.04.2023
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto