Sport, 31 ottobre 2023

Il Mondiale regala a Messi l’8° Pallone d’Oro

La Pulce ha ritirato ieri il premio, battendo Haaland e Mbappé

PARIGI (Francia) – Lionel Messi, per l’ottava volta nella sua storia, ha vinto il Pallone d’Oro. E questo è un record difficilmente battibile. Lionel Messi ha vinto un Pallone d’Oro a distanza di 14 anni (!) dal primo. E questo è un record difficilmente battibile. Lionel Messi ha vinto un Pallone d’Oro nonostante ora giochi in MLS. E anche questo è un record difficilmente battibile. La Pulce ha trionfato precedendo Haaland e Mbappé soprattutto per quanto fatto lo scorso dicembre in Qatar, quando ha preso per mano la sua Argentina riuscendo in quello che era riuscito a fare Maradona nell’86: regalare la Coppa del Mondo all’Albiceleste. 

 
 
Messi, in ogni caso, ha vinto un Pallone d’Oro molto discusso, su cui si è chiacchierato molto, anche quando il suo successo era ormai sicuro. Sì perché Messi non si discute, le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti, ma il talento argentino non ha letteralmente abbagliato tutti nel corso dell’anno con la maglia del PSG, sia in Ligue 1 che in Champions. Cosa avrebbe dovuto fare di più allora Haaland per vincere il trofeo? Il gigante norvegese ha trionfato in Premier League, FA Cup e Champions League, trascinando il Manchester City a suo di gol, di triplette, di giocate mostruose. Certo, non ha giocato in Qatar, ma purtroppo quando indossa la maglia norvegese alle sue spalle non ha una squadra in grado di supportarlo a dovere per ragioni qualitative.
 
 
Anche Mbappé potrebbe avere qualche rammarico, anche solo per la tripletta fantastica firmata nella finale di Lusail contro l’Argentina di Messi. Senza ovviamente dimenticare i numeri siglati in Ligue 1 e in Champions con la maglia del PSG. In ogni caso c’è solo da applaudire Messi, capace di sbaragliare la concorrenza, in grado – sì, vogliamo essere un po’ cattivi – di conquistare un secondo Pallone d’Oro molto contestato, forse alla pari di quello del 2010, premio che probabilmente Iniesta – autore del gol vittoria al Mondiale sudafricano per la sua Spagna – meritava molto di più.

Guarda anche 

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Tornano le svizzere: YB e Servette in missione europea

LUGANO – Dopo la scorpacciata di gol, emozioni e adrenalina regalateci dalla prima due giorni dei match di andata degli ottavi di finale di Champions League, e in a...
15.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto