Svizzera, 05 settembre 2023

Lo attirano in uno scantinato per aggredirlo, ora rischiano l'espulsione

Un gruppo di giovani sono accusati di tentato omicidio per aver brutalmente aggredito un loro coetaneo a Ginevra nel marzo 2022. Il gruppo, composto dall'ex fidanzata della vittima, del suo nuovo ragazzo, dalla sorella di lei e altre due persone, avevano attirato un giovane in uno scantinato di un edificio. Senza possibilità di fuga, lo avevano preso a bottigliate, calci alla testa, ginocchiate e pugni, schiaffi e minacciato un coltello alla gola. Come riporta la stampa romanda, gli unici maggiorenni all'epoca dei fatti (18 e 21 anni), sono comparsi in tribunale lunedì in particolare per tentato omicidio – in alternativa lesioni personali gravi e aggressione – nonché per detenzione forzata.

Dato che nessuno contesta i fatti, ripresi con un cellulare, la giustizia deve decidere delle intenzioni dei due imputati. Per il Pubblico Ministero, che chiede quattro anni di carcere e cinque anni di espulsione contro i due, la risposta è chiara: “il piano, premeditato e accettato da tutti, era quello di uccidere il giovane. Il fratello stesso ha espresso questo desiderio quella sera", ha detto il procuratore. Anche la presenza di coltelli e la violenza dimostrata, terminata solo quando la vittima è riuscita a fuggire, testimoniano questo progetto comune.



La difesa si oppone invece alla tesi dell'omicidio e sostiene che gli imputati volevano “solo” umiliare la vittima e avere un video di lui nudo”, assicurano gli avvocati degli imputati, che sottolineano che i loro clienti sarebbero stati sotto shock dopo che la sorella aveva affermato di essere stata violentata dalla vittima. Per la difesa i due giovani, che si sono scusati più volte, si sono resi colpevoli di semplici lesioni personali e hanno quindi chiesto la sospensione della pena – o quanto meno la sospensione parziale – e soprattutto la rinuncia all'espulsione. Mercoledì il tribunale penale emetterà il verdetto.

Guarda anche 

La donna incinta aggredita a Zofingen ha perso il suo bambino

Fra le sei persone ferite durante l'aggressione di Zofingen avvenuto una decina di giorni fa c'era anche una donna incinta. Il suo compagno, Alessandro, ha annunc...
25.05.2024
Svizzera

Il figlio prende una nota. Il padre prende a testate il maestro

MONZA (Italia) – In una scuola di Monza, il padre di un alunno ha aggredito, prendendolo a testate, un maestro, reo – a suo dire – di aver messo una not...
23.05.2024
Magazine

Scene di terrore a Zofingen, sconosciuto aggredisce i passanti e causa sei feriti

Scene di terrore mercoledì pomeriggio a Zofingen, nel canton Argovia. Un uomo armato ha inflitto ferite a una mezza dozzina di passanti prima di essere arrestato. ...
16.05.2024
Svizzera

La polizia sgombera i manifestanti pro-Palestina dai politecnici di Zurigo e Losanna

Dopo cinque giorni, l'occupazione dell'Università di Losanna da parte di manifestanti filo-palestinesi è stata emulata martedì da studenti de...
08.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto