Sport, 30 luglio 2023

Un passo dopo l’altro: la Svizzera è agli ottavi

0-0 anche contro le padroni di casa della Nuova Zelanda: il Mondiale di Ramona Bachmann e compagne continua

DUNEDIN (Nuova Zelanda) – C’era la necessità di ottenere almeno un punto al cospetto di un avversario che, a conti fatti, non poteva far altro che vincere. C’era la necessità di ottenere almeno un punto contro la Nuova Zelanda, padrona di casa e spinta dal pubblico amico di Dunedin. C’era la necessità di ottenere anche un punticino contro le Football Ferns perché, e questo era dato per scontato, la Norvegia non avrebbe fatto nessuno sconto alle Filippine. E così è stato: le scandinave hanno vinto per 6-0 il loro incontro, le rossocrociate si sono “accontentate” del secondo 0-0 consecutivo che le ha promosse ai quarti di finale del Mondiale femminile in corso d’opera da prime del Girone A. 

 
 
Non è certo stata una passeggiata: le neozelandesi hanno avuto un maggior possesso palla, hanno tirato di più e hanno impensierito in un paio di occasioni la nostra Thalmann. Alla fine, però, il muro eretto saggiamente dall’allenatrice Inka Grings, capace dal suo insediamento di confermare la bontà offensiva elvetica, ma di rendere meno impermeabile la nostra difesa, ha dato i suoi frutti.
 
 
Non è un caso se la Svizzera nelle prime tre partite disputate in questa competizione non ha subìto neanche una rete. Certo le avversarie non era di primissima fascia – fatta eccezione per la Norvegia che però contro di noi ha dovuto fare a meno del suo faro offensivo, l’attaccante Hegerberg – ma il girone era forse il più equilibrato dell’intero Mondiale e quindi… ben venga questo passaggio del turno, importantissimo non solo in termini assoluti, ma anche in ottica futura, per dare ancora più visibilità a un movimento, quello del calcio femminile, in rapida evoluzione.

Guarda anche 

Lugano, arriva il GC. E l’Inter fa ben sperare

LUGANO – È un Lugano che punta in alto, che sogna in grande e che ha voglia di far vivere un’altra stagione indimenticabile ai propri tifosi, quello ch...
19.07.2024
Sport

“Africani e vanno a trans”: il coro razzista dell’Argentina. Francia furiosa

BUENOS AIRES (Argentina) – Domenica scorsa l’Argentina, battendo per 1-0 la Colombia al supplementare, ha conquistato la seconda Copa America consecutiva. Ovv...
18.07.2024
Sport

“Lascio lavatrici, palloni e tute per passare a camper e tricicli”

LOCARNO - Bruno Walther è un personaggio d’altri tempi. Uno di quelli che non si possono replicare, nemmeno se inventassero la macchina per la clon...
18.07.2024
Sport

Ciao Svizzera: Shaqiri saluta la Nazionale

LUGANO – La notizia non giunge del tutto inaspettata, ma ora è diventata ufficiale: dopo 14 anni, Xherdan Shaqiri non vestirà più la maglia del...
15.07.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto