Sport, 30 luglio 2023

“Nuovo” stadio, nuova vittoria: Lugano capolista

I bianconeri hanno battuto anche il San Gallo: a decidere la sfida casalinga ci ha pensato Celar

LUGANO – Due partite disputate. Due vittorie ottenute. 6 punti conquistati. 4 reti siglate. 0 gol subiti. Immaginare un inizio di campionato migliore per il Lugano sarebbe stato davvero complicato. E invece ancora una volta i bianconeri stanno stupendo tutti o, per meglio dire, stanno confermando quanto di buono hanno fatto vedere lo scorso anno. Certo, il campionato è una maratona, lunga, complicata, affannosa, fatta di ostacoli, di salite e di discese, di momenti di difficoltà e altri di pura gioia e serenità, ma resta il fatto che vedere il Lugano in vetta alla classifica di Super League – almeno per qualche ora – non può che fare bene al morale della truppa del Crus e di tutti i suoi tifosi. 

 
 
Dopo il facile successo ottenuto a Losanna, ieri a Cornaredo – per meglio dire, il “nuovo” Cornaredo, che ha dovuto salutare per forza di cose la Monte Bré, ma che ha accolto i giocatori con due nuove tribune davvero suggestive – arrivava il San Gallo, non certo l’avversario più comodo di tutti, visto che all’esordio aveva battuto il Basilea.
 
 
In effetti i sangallesi, dopo il gol annullato ai bianconeri dal VAR a inizio partita, hanno fatto tremare i polsi ai padroni di casa, colpendo un palo e una traversa a Saipi battuto, ma in questo momento al Lugano va bene praticamente tutto. Così, tra un cambio e l’altro, tra un’occasione non sfruttata e l’altra, si è arrivati al 70’, il momento della zampata risolutrice del solito Celar che ha bissato la rete di Losanna e ha regalato il successo ai suoi.
 
 
Celar, proprio quel Celar che potrebbe partire in questa finestra di mercato e che – anche secondo il pensiero del Crus – rappresenterebbe un duro colpo alle ambizioni del club ticinese. Ma le logiche di mercato esistono e anche il tecnico bianconero è conscio che potrebbe perdere il suo bomber, così come Amoura. Starà alla società, nel caso, correre subito ai ripari.

Guarda anche 

Sconosciuto distrugge le vetrine di diversi negozi a Lugano, arrestato subito dopo i fatti

Uno sconosciuto ha distrutto diverse a Lugano nella notte tra venerdì e sabato a Lugano. Come riporta il Corriere del Ticino, l'uomo ha infranto le vetrine di ...
23.07.2024
Ticino

Lugano, il titolo non è una chimera

LUGANO - Dopo un mese di Europei – a proposito: grande Spagna! - il calcio torna ai propri cortili. Da sabato scorso è ripreso il massimo campionato svi...
23.07.2024
Sport

Lo Young Boys è favorito ma il Lugano è vicinissimo

LUGANO - Nuovo sondaggio, stavolta sulla Super League e sul Bellinzona. Con i nostri esperti, la maggioranza dei quali non ha dubbi: Young Boys ancora favorito al ti...
22.07.2024
Sport

Un Lugano garibaldino coglie la prima vittoria

LUGANO - Dopo un primo tempo in cui il Lugano ha stentato a trovare il proprio ritmo, i bianconeri hanno dominato il secondo tempo, iniziando la stagione con una vit...
21.07.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto