Sport, 11 luglio 2023

“Andy Schär il mio idolo. Un grazie di cuore ai tifosi”

Abbiamo incontrato Paolo Righetti, il presidente del Bellinzona della rinascita

BELLINZONA - "La mia compagna è il massimo della vita: quel giorno ha subito percepito che qualcosa non andasse ed è stata fondamentale avvisando immediatamente l'ambulanza. Posso tranquillamente affermare che è stata lei a salvarmi la vita, grazie alla tempestività della chiamata. Lei e la nostra bimba hanno vissuto uno spavento incredibile”. Quelle parole pronunciate qualche mese dopo l’emorragia cerebrale che ne aveva messo a rischio la vita, danno la misura della grande sensibilità e del senso di gratitudine di Paolo Righetti, il presidente per antonomasia del Bellinzona della rinascita post-fallimento.


Un uomo, il buon Paolo, che oggi conduce una vita normale, sta decisamente meglio ma non ha abbassato la guardia. Il processo di guarigione prosegue. “Ho ripreso anche a lavorare: un paio di ore al
giorno. Adagio adagio...”, dice Paolo Righetti, che negli scorsi giorni abbiamo incontrato a colazione. Per noi un piace ritrovarlo e parlare, anche, del suo Bellinzona, del quale è sempre presidente dell’Associazione. Ricordiamo che è grazie a lui, e agli altri dirigenti Delcò, Facchin, Gaggi e Cortinovis se la bandiera granata sventola ancora. 



Presidente: come va la salute?
Direi in crescendo


Come si gestisce il post malattia?
Con calma e pazienza


I tifosi granata la aspettano...
Loro sono sempre speciali con me


Come vive le partite?
Tranquillo, per forza. Anche se ogni tanto è difficile contenersi.


La famiglia è la sua forza
Fondamentale e decisiva in questa fase di ripresa


Parliamo di calcio e del suo ACB in particolare.
Bisogna essere positivi e pensare che non è facile mantenere un posto fra le 22 migliori squadre del paese.


Il Bellinzona ha perso pubblico: perché?
Un po' per i risultati e anche perché i tifosi si sono focalizzati troppo sulle divergenze con la dirigenza e non sulla squadra. Alla fine deve contare soltanto il Bellinzona.


Pablo Bentancur?
Un grande appassionato


Contento della scelta di Chieffo?
Mi sembra un allenatore con il profilo giusto. Mi hanno detto che lavora bene con i giovani. Una buona notizia.


Idolo ACB
Andy Schär


Idolo nel calcio?
Francesco Totti


E nella vita?
I miei genitori Mima e Orlando, la mia compagna Cinzia e mia figlia Tara


Miglior calciatore di tutti i tempi?
Diego Armando Maradona


Lugano o Ambrì?
Ambrì Piotta


Miglior attore
Lino Banfi


Miglior attrice
Sandra Bullock


Il film
Titanic, di James Cameroon 


Cantante donna
Lady Gaga


Cantante uomo
Claudio Baglioni


Radio preferita
Rete 3


E la TV?
Teleticino


Il libro…
Le biografie in generale


A cena con…
Mi è sempre piaciuta la compagnia di Corrado Barenco. Un vero amico. Se fosse ancora vivo cenerei con lui. 


Infine: la donna più bella?
La mia mamma

MDD

Guarda anche 

Fabian Frei come John Terry. Ma il Lugano è bello da vedere e una vera squadra

BASILEA – Per il terzo anno consecutivo il Lugano è approdato alle semifinali di Coppa Svizzera (nei due anni precedenti è sempre riuscito a qualifica...
29.02.2024
Sport

Lugano, che colpaccio! E ora testa alla Coppa

LUGANO – Finalmente, verrebbe da dire, il Lugano ottiene sia la prima vittoria nel 2024 davanti al pubblico amico sia i primi gol segnati contro uno Zurigo decisame...
26.02.2024
Sport

La piazza e i tifosi ci sperano: presto Degennaro nell’ACB?

BELLINZONA - SOSPESA - Bellinzona-Vaduz è finita anzitempo. A causa della forte pioggia caduta sulla Capitale, il campo si è stato ridotto ad un a...
27.02.2024
Sport

"L’hockey? Uno stile di vita. Muhammad Alì il mio idolo”

LUGANO - Questa settimana diamo spazio al redattore del 'Mattino della Domenica', Mauro Botti (44 anni), che ha accettato volentieri il nostro invito a colaz...
26.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto