Svizzera, 01 luglio 2023

La televisione pubblica svizzerotedesca bacchettata per aver censurato gli utenti

La televisione pubblica svizzerotedesca (SF) è stata criticata dall'’Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva (AIRR) per aver censurato dei commenti “indesiderati” di alcuni utenti. L'AIRR ha preso posizione sulla questione in seguito a diversi telespettatori che si lamentavano che i loro commenti sono stati cancellati dalla SF. Dopo un'accesa deliberazione, una commissione si è finalmente schierata dalla parte dei denunciat e hanno ritenuto che nella maggior parte dei casi non fossero soddisfatte le condizioni per limitare la loro libertà di espressione.

Questi commenti, il cui contenuto non è stato rivelato, erano stati censurati con il pretesto "che erano insinuazioni o affermazioni non verificabili" e che non rispettavano lo statuto della SF. L'AIRR ha esaminato caso per caso se fossero soddisfatte le condizioni per una restrizione del diritto fondamentale alla libertà di espressione. Tuttavia, sette di loro sono stati finalmente ritenuti validi e avrebbero dovuto essere pubblicati.



L'autorità indipendente ha comunque approvato la rimozione di un commento che attaccava direttamente un altro utente. Lo stesso utente di Internet ha anche lamentato la sospensione del suo account. Su questo l'AIRR gli ha dato torto. Ha ritenuto che il provvedimento fosse giustificato, perché il telespettatore in questione aveva ricevuto diversi avvertimenti per aggressioni verbali ai dipendenti della SF. Va notato che le decisioni dell'Autorità di ricorso sono puramente simboliche e non legali e la SF non è quindi tenuta a rispettarle.

Guarda anche 

Un cartellone contro l'estremismo islamico e la sinistra radicale censurato dalle autorità

Un cartellone pubblicitario dei giovani UDC che prende di mira l'estremismo islamico e la sinistra “woke” è stato vietato dalle autorità di ...
12.05.2024
Svizzera

Nel PS vallesano una proposta per limitare la parola agli uomini

Gli uomini del partito socialista vallesano potrebbero presto dover far attenzione a quanto parlano in occasione degli incontri di partito. Una singolare proposta che sar...
01.05.2024
Svizzera

Facebook accusato di aver censurato un media svizzero che lo criticava

Il social network Facebook avrebbe bloccato un articolo giornalistico che criticava la piattaforma social e il suo fondatore Mark Zuckerberg. Il caporedattore della testa...
13.02.2024
Svizzera

La giustizia svizzera censura un media francese

Blast, un media francese, ha indagato per più di sei mesi sulle attività delle "newsletter alternative" in Svizzera. Quest'estate, appena prim...
13.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto