Svizzera, 13 giugno 2023

Condannato a 20 anni di carcere per aver ucciso la ragazza

Il tribunale cantonale del canton Vaud ha respinto il ricorso di un cittadino afghano, riconosciuto colpevole di aver ucciso la sua ex ragazza di 17 anni nel dicembre 2019 a Yverdon-les-Bains. Il 23enne afghano era stato condannato lo scorso dicembre a 20 anni di reclusione per l'omicidio dell'ex fidanzata 17enne, sua connazionale.

In primo grado, il Tribunale Nord-Vaudois ha seguito integralmente la tesi dell'accusa. All'omicida è stata inflitta una pena detentiva e l'espulsione dalla Svizzera per 15 anni. Il suo avvocato aveva quindi presentato ricorso al Tribunale cantonale contro questa decisione.



La vittima era scomparsa il 27 dicembre 2019 e il suo corpo senza vita era stato ritrovato dieci giorni dopo nelle paludi alla foce del fiume Bey, a Yverdon-les-Bains (VD). In un'udienza di polizia, l'imputato aveva ammesso il crimine, per poi ritrattare poco dopo.

L'avvocato dell'imputato ha dichiarato di non essere "affatto sorpreso dalla sentenza, visto l'andamento del procedimento" e ha già annunciato che farà ricorso al Tribunale federale.

Guarda anche 

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo respinto vince al Tribunale federale e chiede 60'000 franchi di risarcimento

Un richiedente l'asilo respinto ha vinto la causa contro il Canton Appenzello Esterno. Il Tribunale federale ha infatti stabilito che le autorità non hanno ris...
16.04.2024
Svizzera

Vive da sola in un appartamento sussidiato di 6 locali e il comune non può sfrattarla

In questi tempi di mancanza di alloggi c'è una persona che non ha problemi di spazio: una pensionata che abita sola a Zurigo in un appartamento di 6 locali fin...
13.04.2024
Svizzera

Una madre a processo per l'omicidio delle due figlie

Una quarantenne rischia l'ergastolo per aver accoltellato le figlie nel gennaio 2021. Per il Ministero pubblico la donna ha commesso questo atto per vendicarsi del pa...
11.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto