Svizzera, 16 marzo 2023

Credit Suisse annaspa e chiede aiuto allo Stato

Mentre il suo titolo ha continuato a battere record negativi mercoledì, il Credit Suisse avrebbe chiesto alla Banca nazionale svizzera (BNS) e all'Autorità svizzera di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) "un contributo rassicurante", secondo quanto riportato dal "Financial times", citando fonti anonime vicine alla questione.

Le azioni del Credit Suisse hanno subito un forte calo mercoledì. Il titolo è stato fortemente penalizzato dall'avversione al rischio nel settore bancario e dalle dichiarazioni del principale azionista del gruppo bancario con sede a Zurigo, che ha escluso qualsiasi nuovo sostegno finanziario.

Alla chiusura della Borsa svizzera, il titolo della seconda banca svizzera è crollato del 24,2% a 1,697 franchi, recuperando un po' dopo il nuovo minimo storico di 1,55 franchi e con un grande volume di 497,3 milioni di azioni scambiate. Dall'inizio dell'anno, l'azione della seconda banca svizzera ha perso il 38,4%.



Anche la capitalizzazione di mercato ha continuato a crollare a 6,8 miliardi di franchi, rispetto ai 59 miliardi di franchi della rivale UBS e agli 11,3 miliardi di franchi di Julius Bär.

Gli analisti di Capital Economics hanno scritto in un commento che il calo è dovuto a un'avversione al rischio generalizzata nei confronti dei titoli bancari. "Mentre i mercati finanziari sembravano essersi calmati dopo la saga di SVB, il sell-off dei titoli bancari europei è ripreso questa mattina a causa delle preoccupazioni sulla forza del Credit Suisse", hanno affermato.

Guarda anche 

L'acquisizione di Credit Suisse ha già fruttato quasi 30 miliardi a UBS

L'utile annuale di UBS per il 2023 ammonta a 29,9 miliardi di dollari, ha annunciato la banca martedì mattina. Ma se si tolgono i guadagni realizzati con l'...
07.02.2024
Svizzera

Gli uffici del Credit Suisse rischiano di rimanere vuoti a lungo

Poche settimane fa UBS ha ufficializzato che assorbirà gradualmente il marchio Credit Suisse entro il 2025. Se c'è un po' più di chiarezza da...
12.09.2023
Svizzera

UBS ingloberà integralmente Credit Suisse, in Svizzera saltano 3'000 posti di lavoro

Il colosso bancario UBS ha scelto di “integrare completamente” il suo rivale Credit Suisse in Svizzera, il cui marchio scomparirà, ha annunciato gioved...
31.08.2023
Svizzera

"UBS taglierà 35'000 posti di lavoro nei prossimi mesi"

L'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS comporterà il taglio di 35'000 posti di lavoro nei prossimi mesi. Lo riporta l'agenzia statunitense Blo...
28.06.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto