Sport, 16 marzo 2023

132” di troppo: al Lugano non è più permesso sbagliare

Questa sera alla Cornèr Arena andrà in scena la seconda sfida contro il Ginevra: dopo il KO de Les Vernets, non sono ammessi passi falsi casalinghi

LUGANO – Dopo la gioia vissuta una settimana fa, in casa, contro il Friborgo, questa sera il Lugano torna in pista tra le mura amiche per vedersela col Ginevra per gara-2 dei quarti di finale di playoff. Se contro i burgundi si arrivava a gara-2 dei pre-playoff con i bianconeri in vantaggio nella serie, visto il blitz immediato alla BCF Arena, e con la possibilità di chiudere immediatamente la contesa, questa volta – esattamente come avvenuto lo scorso anno contro lo Zugo – sono i sottocenerini a dover vincere per forza per non rischiare di vedere la serie prendere una strada non certo positiva. La sconfitta patita martedì in quel di Ginevra brucia ancora, anche perché per 40’ il Lugano se l’è giocata alla pari con la miglior squadra della regular season.
 
 
Come sappiamo, però, nei playoff sono i dettagli a fare la differenza e a Les Vernets sono stati proprio quelli a segnare il destino di gara-1. Non solo il doppio colpo da KO incassato a inizio terzo periodo, quando Filppula e Miranda hanno mandato in visibilio i loro tifosi nell’arco di 28”, ma anche l’incapacità di gestire a lungo il vantaggio iniziale firmato da Andersson. 

 
 
1’39 dopo, infatti, Herburger si è fatto penalizzare in modo del tutto sciocco e dopo soli 5” di powerplay Karrer è riuscito a rimettere in palio la contesa. Ecco i dettagli che possono fare tutta la differenza del mondo, un po’ come avvenne lo scorso anno con lo Zugo che si impose per 4-0 nella serie, col Lugano che non sfigurò praticamente mai ma manco tutti i momenti chiave di ogni singolo match. Per evitare che ciò accada, a partire da questa sera i ragazzi di Gianinazzi dovranno dare prova di carattere, coraggio e soprattutto di testa.

Guarda anche 

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

Fiala fa e disfa, ma la Svizzera è in crescita

PRAGA (Rep. Ceca) – Alla fine la prima sconfitta in questo Mondiale di hockey in corso d’opera a Praga poteva arrivare e, a dirla tutta, meglio che sia arriva...
20.05.2024
Sport

“Già ai miei tempi allo stadio ci andavano pochi tifosi”

LUGANO - Willy Gorter (classe 1963) vive in Spagna da alcuni anni: una sorta di buen retiro dopo il periodo vissuto sulle rive del Lago di Lugano (versante ital...
21.05.2024
Sport

Per Mattia Croci Torti ultimi ostacoli da sormontare

LUGANO - Il momento è bianconero: la squadra vola in SuperLeague e fra un paio di settimane disputerà la terza finale consecutiva d...
20.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto