Svizzera, 06 gennaio 2023

L'imam della moschea di Berna dà le dimissioni per dei matrimoni illegali

L'imam della moschea di Berna, Mustafa Memeti, ha annunciato le sue dimissioni a causa di casi di matrimoni illegali organizzati della sua moschea. A novembre era stato riferito che un imam aveva celebrato matrimoni tra persone che non erano state precedentemente sposate con rito civile, cosa vietata dalla legge svizzera. Giovedì il direttore della moschea, Mustafa Memeti, ha quindi annunciato che si dimetterà dal suo incarico, come riportato dal "Tages-Anzeiger".



Memeti è anche soddisfatto che le accuse contro la struttura siano state rese pubbliche. "Se ci deve essere un Islam svizzero, ci devono essere comunità musulmane che si assumono pubblicamente le loro responsabilità e non si limitano a un mondo parallelo", ha detto.

A quanto si sa, un imam straniero avrebbe celebrato i matrimoni illegali nella moschea bernese, chiedendo solo una conferma orale agli sposi di aver celebrato la cerimonia civile. L'associazione che gestisce il luogo di culto ha in seguito presentato una denuncia penale. "Abbiamo anche fatto in modo che la pratica cambi immediatamente", in modo che questi casi non si ripetano, ha dichiarato la Casa delle Religioni.

Guarda anche 

Chiusura di Via Bossi, "caos e disagi programmati"

I consiglieri comunali leghisti Lukas Bernasconi e Michael Nyffeler interrogano il Municipio di Lugano per i problemi di viabilità venutisi a creare con i lavori c...
14.02.2024
Ticino

Un Consigliere di Stato si fa rimborsare banane da 20 centesimi

Un piccolo pane bio a 95 centesimi, una banana a 20 centesimi o un pretzel al burro a 3,20 franchi. Queste spese, classificate come “pasti” o “spuntini&...
18.01.2024
Svizzera

Un medico multimilionario si rifiuta di pagare le tasse

Il denaro non dovrebbe essere una delle sue preoccupazioni per un medico multimilionario del canton Berna. Eppure da diversi anni questo 64enne bernese non paga le tasse....
17.01.2024
Svizzera

Massaggiatore abusa di una cliente durante una seduta, condannato

Una giovane donna di 22 anni, che soffriva da tempo di dolori al collo e alla schiena, ha preso appuntamento con un terapista che da cinque anni praticava massaggi in un ...
11.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto