Mondo, 11 dicembre 2022

Sacchi di banconote al domicilio della vice-presidente del Parlamento UE, “non è un caso isolato”

"Non si tratta di un incidente isolato", ha commentato l'ONG Transparency International in seguito all'operazione anticorruzione della polizia belga al Parlamento europeo, legata al Qatar (vedi articoli correlati). "Per diversi decenni, il Parlamento ha permesso che si sviluppasse una cultura dell'impunità (...) e una totale assenza di controllo etico indipendente". Questo controllo all'interno dell'istituzione è "difettoso", ha aggiunto su Twitter Alberto Alemanno, professore di diritto al Collegio d'Europa di Bruges.

Cinque persone sono state arrestate venerdì a Bruxelles dopo almeno 16 perquisizioni nell'ambito di un'indagine su sospetti di pagamenti di denaro "sostanziosi" da parte di un Paese del Golfo per influenzare le decisioni degli eurodeputati. La Procura federale non ha fatto il nome del Paese, ma una fonte giudiziaria vicina al caso ha confermato all'AFP che si tratta del Qatar, come rivelato dalle testate belghe "Le Soir" e "Knack".

Il caso ha assunto una dimensione ulteriore quando è stata confermata l'identità della quinta persona arrestata venerdì sera, l'eurodeputata greca Eva Kaili. Kaili è un'ex presentatrice televisiva
di 44 anni che è diventata una figura della socialdemocrazia nel suo Paese. È anche vicepresidente del Parlamento europeo insieme ad altri 13 eurodeputati.

Eva Kaili è stata immediatamente espulsa dal Partito socialista greco (Pasok-Kinal), che vorrebbe anche vederla rinunciare al suo seggio al Parlamento europeo. Il gruppo dei Socialisti e Democratici (S&D) al Parlamento europeo ha annunciato la sua sospensione "con effetto immediato". Sabato sono proseguite le audizioni di cinque sospetti a Bruxelles, secondo quanto riferito da un portavoce della Procura federale.

La decisione sulla custodia cautelare deve essere presa entro 48 ore dall'arresto, o al più tardi entro domenica sera nel caso di Eva Kaili. L'indagine del giudice belga Michel Claise ha come obiettivo la "corruzione" e il "riciclaggio di denaro" in una banda organizzata, secondo il pubblico ministero.
Sabato il quotidiano belga "L'Echo" ha riferito che "diverse borse piene di contanti" sono state trovate nell'abitazione di Eva Kaili a Bruxelles, che la polizia ha deciso di perquisire dopo aver sorpreso il padre del politico in possesso di un'ingente somma di denaro contante in "una valigia".

Guarda anche 

L'UE vuole un accordo con la Svizzera entro l'estate 2024

Il vicepresidente della Commissione europea Maros Sefcovic ha incontrato giovedì i membri delle commissioni Affari esteri delle Camere federali. All'occasione ...
17.03.2023
Svizzera

Il Qatar avrebbe spiato l'ex procuratore generale Michael Lauber

Il Qatar ha orchestrato un'operazione di spionaggio durante un incontro con l'ex procuratore federale Michael Lauber, incaricato di indagare sulla corruzione nel ...
13.03.2023
Svizzera

Cassis e Parmelin litigano sulla vendita di munizioni al Qatar

La decisione di vendere di munizioni svizzere per caccia Eurofighter al Qatar a metà settembre 2022 è stata presa solo dopo un'aspro confronto tra il...
27.02.2023
Svizzera

Party scatenato con l’altra e tutto va sui social: Adriano ora rischia il divorzio

RIO DE JANEIRO (Brasile) – Ha appena compiuto 41 anni e, come al suo solito, ha festeggiato alla grande, con un party su uno yacht con musica, champagne e tante rag...
23.02.2023
Magazine