Svizzera, 16 settembre 2022

La Svizzera a un passo dalla recessione

"In molti dei partner commerciali europei della Svizzera, il mix tossico di carenza energetica e aumento massiccio dei prezzi di gas ed elettricità sta già avendo un effetto recessivo", ha osservato giovedì Martin Eichler, capo economista dell'istituto di ricerca economica BAK Economics, in un comunicato citato dal Blick.

Gli esperti del BAK hanno rivisto al ribasso le proiezioni di crescita del prodotto interno lordo (PIL) al 2,0%, rispetto al precedente +2,5%, per l'anno in corso, e allo 0,5% (dopo il +1,1% di agosto e il +1,7% di giugno) per il 2023.



"Il persistere di prezzi energetici elevati riduce la flessibilità di spesa di famiglie e imprese", ha commentato il BAK. Inoltre, le misure di bilancio e i cambiamenti nell'approvvigionamento energetico europeo, così come la stretta monetaria, avranno un impatto crescente, e non solo in Europa.

Secondo gli economisti dell'Istituto di Basilea, l'economia svizzera ristagnerà nel quarto trimestre del 2022 e subirà una leggera contrazione (-0,1%) nel primo trimestre del 2023 rispetto al periodo precedente. Solo dopo l'inverno la situazione dovrebbe gradualmente migliorare e riprendersi.

Le proiezioni del BAK si basano sul presupposto che si possa evitare il razionamento o addirittura l'interruzione delle forniture energetiche. Ma se così non fosse, l'economia svizzera non potrà sfuggire alla recessione.

"A seconda dell'entità e della durata delle restrizioni, le conseguenze potrebbero essere ancora più drammatiche che durante la pandemia di coronavirus, soprattutto perché in queste circostanze il lavoro a casa può rappresentare solo una soluzione limitata", avverte Martin Eichler, sottolineando la necessità di prendere subito tutte le misure per evitare che questo rischio si concretizzi.

Guarda anche 

L'inflazione continua a crescere, +3,4% a giugno

L'Ufficio federale di statistica ha pubblicato questa mattina i nuovi dati sull'inflazione in Svizzera, dati che mostrano un ulteriore aumento che viene spiegato ...
04.07.2022
Svizzera

Tre mesi dopo le sanzioni occidentali il rublo russo è la valuta più performante del 2022

Il rublo russo giovedì è diventato la valuta più performante del mondo nel 2022, superando il real brasiliano. Questo a poco meno di tre mesi dopo...
13.05.2022
Mondo

Deriva della spesa pubblica e limiti della politica

Il tema che voglio proporvi in questo inizio d’anno è quello dell’esplosione della spesa pubblica, in particolare nell’ultimo decennio, alla qual...
10.01.2022
Opinioni

Il gigante dell'immobiliare Evergrande sull'orlo del fallimento, "rischio di una Lehman Brothers cinese"

Il gigante immobiliare cinese Evergrande ha accumulato più di 300 miliardi di dollari di debiti e si trova ora sull'orlo del fallimento e rischia, secondo d...
16.09.2021
Mondo