Svizzera, 25 agosto 2022

Cinque anni di carcere e espulsione per un rapinatore ultra-violento

Il Tribunale penale del canton Ginevra ha condannato un 27enne albanese a 5 anni e 10 mesi di carcere per rapina aggravata e lesioni personali semplici. Si tratta di un periodo superiore a quello richiesto dall'accusa, che aveva chiesto 5 anni. L'uomo, per un pugno di banconote e qualche sigaretta, ha aggredito violentemente decine di persone nei pressi di una discoteca del centro. Tuttavia, la corte non ha mantenuto alcune circostanze aggravanti, tra cui il pericolo di morte per le vittime. Come riporta "20 minutes", i giudici hanno anche preso nota della sua confessione spontanea, della sua "ottima collaborazione", del suo "sincero rammarico" e della "consapevolezza" delle sue azioni.



Il tribunale ha comunque ritenuto che il 27enne abbia agito con "coscienza e volontà" in quanto autore degli attacchi "senza scrupoli" e la sua colpa è "pesante". Spinto da "avidità e denaro facile", la sua responsabilità "è piena". In quanto straniero il giovane sarà inoltre espulso dalla Svizzera per cinque anni dopo aver scontato la pena.

Guarda anche 

Carcere e espulsione per tre ladri di orologi

Tre uomini, due cittadini algerini e un cittadino libico, sono stati riconosciuti colpevoli di furto a Ginevra. La corte non ha avuto dubbi sul fatto che i tre operass...
25.11.2022
Svizzera

Somministra del sonnifero alla collega e poi abusa di lei, condannato

Il Tribunale federale ha confermato la condanna a tre anni e mezzo di carcere per coercizione sessuale nei confronti di un uomo tedesco di 47 anni. Insieme alla sua compa...
24.11.2022
Svizzera

Una studentessa condannata per aver comandato un puntatore laser su Internet

Una studentessa di Friburgo voleva acquistare un puntatore laser per fare aiutarla durante le presentazioni. Trovandoli troppo costosi nei negozi, ne ha ordinato uno s...
23.11.2022
Svizzera

La CEDU condanna la Svizzera per non aver riconosciuto la paternità di due uomini gay

La Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha stabilito che la Svizzera ha violato il diritto alla privacy di un bambino rifiutandosi di riconoscere la paternit&ag...
23.11.2022
Svizzera