Svizzera, 08 giugno 2022

Badante sostiene di essere stata schiavizzata, ma il Tribunale non la segue

Una badante marocchina che lavorava per una coppia nel canton Neuchâtel ha denunciato i suoi due datori di lavoro, sostenendo di essere stata sfruttata. Ma il Tribunale penale di La Chaux-de-Fonds, che ha trattato il suo caso, non si è convinto che la presunta vittima dovesse lavorare fino a 15 ore al giorno per accudire uno e poi due bambini, cucinare e pulire. Il tribunale è rimasto sorpreso dal fatto che la giovane donna abbia aspettato nove mesi per sporgere denuncia, una volta lasciata la casa in cui aveva trascorso i sei anni precedenti. La denunciante ha commosso i presenti quando ha detto: "Ero come un robot che faceva tutto quello che voleva. Mi sentivo come se fossi sua. Ho pianto ogni giorno". Ma il tribunale non l'ha seguito.

"I testimoni intervistati non hanno fornito alcuna prova che suggerisca
che ci sia stato uno sfruttamento. Non c'è stato isolamento sociale o coercizione. Quando la denunciante ha voluto andarsene, lo ha fatto. Il Tribunale comprende la sensazione del denunciante di essere stato sfruttato, ma questo è ben lontano da casi come quelli che coinvolgono il personale delle ambasciate", ha dichiarato il presidente Alain Rufener, citato dal portale Arcinfo. Alla fine, contro i due coimputati è stata formulata solo l'accusa di istigazione all'ingresso, all'uscita o al soggiorno illegale. Alla moglie, anch'essa marocchina, è stata comminata una multa di 120 aliquote giornaliere a 30 franchi (3'600 franchi), mentre al marito è stata comminata una multa di 60 aliquote giornaliere a 80 franchi (4'800 franchi). Entrambe le pene sono sospese per due anni.

Guarda anche 

Medico condannato per aver ricevuto pagamenti dall'industria farmaceutica

L'ex primario dell'Ospedale cantonale di Sion è stato condannato in appello a 16 mesi di carcere sospeso per aver ricevuto finanziamenti dall'indust...
22.07.2022
Svizzera

Per tre anni fa finta di essere infortunato e si fa versare 120'000 franchi

Un muratore spagnolo è stato condannato dal tribunale di Sierre a una pena detentiva e all'espulsione per aver finto per oltre tre anni e mezzo di essere in...
20.07.2022
Svizzera

Madre condannata per aver accoltellato il figlio

Una madre è stata condannata a due anni di carcere per aver accoltellato il figlio, pena sospesa a favore di un trattamento terapeutico. I fatti si sono verific...
18.07.2022
Svizzera

Si era inventato un'aggressione razzista, dovrà pagare una multa

Lo scorso gennaio, un giovane francese di colore aveva raccontato di essere stato aggredito da un gruppo che parlava tedesco in un parco di Neuchâtel. Sulla piattaf...
18.07.2022
Svizzera