Svizzera, 31 maggio 2022

Lanciata la raccolta firme per ridurre il canone radiotelevisivo a 200 franchi

Il comitato dell'iniziativa "200 franchi bastano!", che mira a ridurre il costo del canone radiotelevisivo in Svizzera a un massimo di 200 franchi all'anno, ha lanciato ufficialmente la raccolta firme. Oltre a ridurre il canone, l'iniziativa chiede che le aziende siano esonerate completamente dal suo pagamento. Gli iniziativisti hanno ora fino al primo dicembre 2023 per raccogliere le 100'000 firme necessarie.

Durante la presentazione dell'iniziativa il consigliere nazionale Thomas Matter (UDC/BE) ha detto di essere fiducioso sulle possibilità di riuscita
dell'iniziativa: “Sono lieto che oggi possiamo iniziare a raccogliere le firme. Il canone obbligatorio della Ssr, pari a 335 franchi, è troppo alto. Una sua riduzione a 200 franchi incontrerà il favore della popolazione, perché il consumo dei media è cambiato molto”.

Il testo è sostenuto da diversi partiti, tra cui l'UDC e i giovani PLR. Il comitato ticinese è composto dai consiglieri nazionali Lorenzo Quadri (Lega) e Piero Marchesi (UDC), oltre che dal presidente dell'UDC e consigliere agli Stati Marco Chiesa.

Guarda anche 

La Norvegia vuole tassare i norvegesi che si trasferiscono in Svizzera

Dall'inizio dell'anno la Svizzera ha accolto più di una dozzina di milionari norvegesi (vedi articoli correlati). Fra questi il magnate industriale norv...
01.12.2022
Svizzera

La SSR condannata per aver censurato dei commenti anti-Covid

Il Tribunale federale (TF) ha dato ragione a un'internauta svittese che ha deciso di lottare fino in fondo dopo che un suo commento sull'account Instagram dell...
30.11.2022
Svizzera

"La Svizzera esca dalla Convenzione sul lupo"

La Svizzera dovrebbe abbandonare la Convenzione di Berna, un organismo internazionale che regola la protezione del lupo nei paesi che l'hanno sottoscritta. È...
30.11.2022
Svizzera

Sesso, droga e indicazioni di “fuga” ai detenuti: arrestati due agenti di sicurezza

Due agenti di sicurezza impiegati presso la prigione di Waaghof (Basilea) sono stati arrestati per “abuso d’ufficio”. Nella fattispecie, i due avrebb...
29.11.2022
Svizzera