Sport, 16 maggio 2022

ACB raggiunto nei recuperi: la promozione è andata?

I granata sprecano una ghiotta occasione per avvicinare il Breitenrain

BELLINZONA - Adesso si fa davvero dura: il Bellinzona deve accontentarsi del pareggio sul campo della capolista Breitenrain (1-1) e vede così allontanarsi la promozione in Challenge League. I bernesi mantengono 4 punti di vantaggio sulla squadra di Marco Schällibaum ma ora al termine del campionato di Promotion League restano soltanto tre giornate. Un compito quasi proibitivo quello che attende i granata, che anche ieri hanno letteralmente gettato alle ortiche la possibilità di avvicinare gli avversari e rilanciare alla grande la propria stagione.


Il Bellinzona, dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato, è passato in vantaggio dopo una quindicina di minuti della ripresa con Souza ma non sono stati in grado di mettere in cassaforte il risultato, perché il Breitenrain ha cominciato a premere, e ciò ha messo in difficoltà gli ospiti, che presentavano Pelloni in porta al posto dello squalificato Klen. E al terzo minuto di recupero, gli uomini di Lengen hanno poi trovato il pareggio con Lüthi. Ancora una volta i capitolini si sono salvati in zona…Cesarini. Era già successo altre volte in questo campionato. 



Per Schällibaum e soci una grossa delusione: è vero, la matematica dice che tutto può ancora succedere (anche perché i bernesi nel prossimo turno giocano a Chiasso). Ma la situazione, come si diceva prima, adesso si è tremendamente complicata. 


Dal canto suo, il Chiasso, la miglior squadra del 2022, continua a fare risultato. La compagine del tecnico Vitali ha infatti espugnato il difficile campo dello Zurigo (1-2). Passati in vantaggio dopo 39 minuti con Maurin, i rossoblù sono stati raggiunti a venti minuti dalla fine da Viunnyk. Ma nel finale ancora Maurin ha permesso ai suoi di portare a casa i tre punti.

Guarda anche 

Il Portogallo ci umilia. La Svizzera fa le valigie e torna a casa

DOHA (Qatar) – Portogallo-Svizzera 6-1. Il Mondiale qatariota della Nazionale finisce mestamente in una calda serata di dicembre contro una nazionale, quella lusita...
06.12.2022
Sport

56 partite allo stadio su 64: ecco lo Stachanov del Mondiale

DOHA (Qatar) – Ah, il Mondiale. Che passione! Verrebbe da dire così raccontando la storia di Gregory, tifoso 44enne polacco che in Qatar assisterà a 5...
06.12.2022
Sport

“La Svizzera può battere chiunque”

LUGANO - L’ex difensore della Nazionale rossocrociata e del Lugano Régis Rothenbühler è sicuro: a questa Svizzera nulla &egra...
06.12.2022
Sport

Fra il serio e il faceto, i voti ai protagonisti della settimana mondiale

LUGANO - GUFI: e poi sono i tifosi ticinesi a gufare quando gioca l’Italia. Sentita questa: in piazza del Sole a Bellinzona, un ragazzo di origini italian...
05.12.2022
Sport