Svizzera, 10 maggio 2022

L'ambasciatore UE mette in guardia la Svizzera, "l'Unione europea non è un menù a la carte"

L'ambasciatore dell'UE a Berna Petros Mavromichalis (nella foto) avverte la Svizzera che l'Unione europea non è un "menù à la carte" dove si possono scegliere quali leggi seguire e quali no. "La forza del mercato unico è che tutti gli stati partecipanti rispettano le stesse regole", ha detto Mavromichalis in un'intervista alla Neue Zuercher Zeitung pubblicata lunedì. In caso di dubbio, c'è un organo, la Corte di giustizia europea, che interpreta le regole, ha continuato. "Questo deve valere anche per la Svizzera, nei settori in cui la Confederazione partecipa al mercato interno.

Non è possibile abolire la clausola della ghigliottina, come vorrebbe il Consiglio federale, ha sottolineato l'ambasciatore, perché non ci deve essere un menù à la carte. "Non possiamo trattare diversamente un paese terzo come la Svizzera, che fa parte del mercato unico. Non capisco perché questo non sia compreso in Svizzera".

Secondo il diplomatico, l'UE sta esaminando la proposta della Svizzera di risolvere le questioni controverse su base settoriale nei vari accordi. Questa soluzione renderebbe più difficile risolvere le questioni istituzionali rispetto a un approccio orizzontale e globale, osserva. "Ma l'UE non è ideologica. Per esso, è il risultato finale che conta" afferma Mavromichalis.

Bruxelles vuole che tutti gli accordi di accesso al mercato includano l'obbligo di riprendere la legge in modo dinamico e lo stesso meccanismo giuridico per risolvere le controversie, continua Mavromichalis. Regolamenti come le clausole di salvaguardia sono possibili in alcuni settori, ma dovrebbero rimanere l'eccezione, aggiunge.

"Dovrebbero riferirsi a problemi specifici ed essere limitati nel tempo. D'altra parte, non è possibile escludere certi accordi come la libera circolazione delle persone o intere direttive UE", ha detto.

Guarda anche 

A 19 anni perde la patente e si fa sequestrare la lamborghini

Non è durata molto la licenza di condurre di un giovane residente nel canton San Gallo. Durante la sera di domenica scorsa, la polizia è stata allertata ...
17.05.2022
Svizzera

Siviglia invasa dai tifosi dei Rangers per la finale: c’è chi usa Tinder per trovare casa

GLASGOW (Scozia) – Unire l’utile al… dilettevole. È quello che avrà pensato un tifoso dei Rangers che, per trovare un posto dove dormire ...
17.05.2022
Sport

"Sanzioni alla Russia, quali conseguenze per la Svizzera?"

Il Consiglio federale ha tenuto conto delle conseguenze per la Svizzera della ripresa delle sanzioni UE contro la Russia? È la domanda che il Consigliere nazionale...
11.05.2022
Svizzera

Una Commissaria UE "avverte" la Svizzera su Frontex, "in caso di no ci saranno conseguenze"

La commissaria europea agli affari interni Ylva Johansson (nella foto) mette in guardia la Svizzera su un eventuale "no" svizzero a un finanziamento aggiuntivo ...
07.05.2022
Svizzera