Svizzera, 05 maggio 2022

L'ambasciatore russo accusa la Svizzera, "avete perso il vostro ruolo di mediatore"

L'ambasciatore russo in Svizzera Sergei Garmonin (nella foto) accusa la Svizzera di aver violato la sua neutralità riprendendo le sanzioni alla Russia, con la conseguenza di aver perso il suo ruolo di mediatore sulla scena internazionale. In una lettera inviata l'8 aprile alla trasmissione "Temps présent" che avevano chiesto il suo parere, e che la RTS ha rivelato questa mattina, è tornato sulle sanzioni prese dalla Svizzera (allineate con quelle dell'Unione europea) contro la Russia nel contesto della guerra in Ucraina.

Garmonin ritiene in particolare che la decisione del Consiglio federale
sia "profondamente deplorevole" e trova "pienamente giustificata" l'inclusione della Svizzera nella lista dei "paesi ostili" e annuncia che verrà data "una risposta adeguata".

Nella sua lettera, Sergei Garmonin ha anche citato Christophe Blocher che aveva commentato sulla "Neue Zürcher Zeitung" che, adottando le sanzioni, "la Svizzera è ora un partecipante della guerra".

L'ambasciatore russo ritiene che la Svizzera abbia perso il suo ruolo di mediatore capace di ospitare un incontro per arbitrare il conflitto russo-ucraino.

Guarda anche 

“Guardia alta sui permessi ucraini”

LUGANO - Non è tutto oro ciò che luccica. Sebbene sia la popolazione che le autorità ticinesi si sono dimostrate solidali e pronte (meglio di al...
28.07.2022
Ticino

Prima il covid, poi la guerra. Lei ucraina, lui canadese: marito e moglie non si vedono dal 2019

KIEV (Ucraina) – Una cosa da non credere. Una storia che ha dell’incredibile: marito e moglie separati da due anni e mezzo prima dal covid, poi dalla guerra. ...
14.07.2022
Magazine

Gazprom chiude due gasdotti "per manutenzione", inquietudine in Europa

La Germania e diversi paesi europei sono nell'incertezza riguardo alla fornitura di gas dalla Russia dopo che Gazprom ha chiuso due gasdotti che riforniscono il nord ...
11.07.2022
Mondo

"Con le sanzioni alla Russia, la nostra sicurezza è gravemente minacciata"

Per il Consigliere nazionale zurighese Roger Köppel e editore del settimanale Weltwoche le sanzioni dell'occidente, a cui anche la Svizzera ha aderito, rappresen...
11.07.2022
Svizzera