Sport, 05 maggio 2022

L’uscita infelice di Infantino: “Morti per costruire gli stadi? La FIFA non è la polizia del mondo”

Il presidente della FIFA è intervenuto in merito alle accuse mosse per la presunta morte di diversi lavoratori nella costruzione degli stadi per il prossimo Mondiale

LOS ANGELES (USA) – Gianni Infantino, soprattutto ultimamente, non è insolito a uscite sopra le righe, ma l’ultima sua dichiarazione, rilasciata durante la conferenza globale del Milken Institute di Los Angeles, ha lasciato un po’ tutti a bocca aperta. Il presidente della FIFA, infatti ha risposto alle accuse mosse per la presunta morte di diversi lavoratori nella costruzione degli stadi per il prossimo Mondiale in Qatar. {banner}
 
 
“6’ooo persone potrebbero essere morte nella costruzione di altre opere. La FIFA non è la polizia del mondo o responsabile di tutto ciò che accade nel mondo. Ma grazie alla FIFA, grazie al calcio, siamo stati in grado di affrontare lo stato di tutti gli 1.5 milioni di lavoratori che lavorano in Qatar. Queste polemiche hanno sicuramente oscurato la preparazione”, sono state le sue parole.
 
 
Parole che, a pochi giorni dal 1° maggio, festa dei lavoratori, hanno sorpreso in molti, tenendo conto che il tema delle morti sul lavoro è uno di quei temi caldi che riguardano tutta la società mondiale.

Guarda anche 

È una Svizzera travolgente: battuto il Canada!

HELSINKI (Finlandia) - Cinque partite, cinque vittorie! La Svizzera sembra inarrestabile ai Mondiali del gruppo A, in corso di svolgimento in Finlandia. Ieri a Helsi...
22.05.2022
Sport

Allo stadio… col teschio del nonno: “Voleva essere qui, ne sono certo”

AVELLANEDA (Argentina) – C’è chi allo stadio ci va con i suoi vestiti scelti solo per quelle occasioni, c’è chi ha le sue scaramanzie, c&r...
22.05.2022
Sport

Enrico Varriale, la carriera di un giornalista aggressivo

Enrico Varriale fa parte della lunga schiera di giornalisti che passerebbero sulla testa della propria madre pur di avere visibilità o di portare a casa uno...
20.05.2022
Sport

Ordina online un farmaco per morire “senza accorgesene”: si indaga sul suicidio di una 31enne

VICENZA (Italia) – “Piuttosto che tornare al lavoro mi ammazzo”. È maturata così la decisione shock di una 31enne vicentina, Marina Bodric...
19.05.2022
Magazine