Svizzera, 22 marzo 2022

Da subito i trasporti pubblici sono gratuiti per i rifugiati ucraini

Finora, i rifugiati ucraini potevano viaggiare gratuitamente sui trasporti pubblici dal loro arrivo in Svizzera alla loro destinazione finale. D'ora in poi, potranno viaggiare gratuitamente in seconda classe per qualsiasi motivo in tutto il raggio di validità dell'abbonamento generale, almeno fino al 31 maggio. Questo è stato annunciato lunedì da Alliance SwissPass, l'organizzazione mantello delle aziende di trasporto pubblico in Svizzera, "in accordo con la Segreteria di Stato per la Migrazione". 


L'Alleanza ha detto in un comunicato che "i viaggi al di fuori della validità dell'abbonamento AG e i viaggi in prima classe devono essere pagati alla tariffa standard". Il permesso "S" ricevuto dai rifugiati avrà la validità di un abbonamento generale. Coloro che sono in attesa del loro documento potranno presentare il loro permesso provvisorio o la loro domanda di permesso.

La misura è presa, tra l'altro, nell'"interesse della semplificazione", si legge. Attualmente, il SEM emette biglietti individuali per i viaggi necessari ai rifugiati. Le comunità tariffarie avevano già "implementato soluzioni regionali", ma Alliance SwissPass, in risposta a una richiesta presentata al Parlamento e accettata dal Consiglio federale, ha ritenuto opportuno unificare e semplificare la pratica a livello nazionale.

Guarda anche 

Associazioni ambientaliste contestano un centro asilanti perché mette a rischio specie rare

La costruzione di un nuovo centro per richiedenti l'asilo nel canton Ginevra metterebbe a rischio delle specie rare di rane e tritoni. WWF e Pro Natura hanno infatti ...
24.04.2024
Svizzera

Gli abitanti di una cittadina svittese si organizzano contro l'apertura di un centro per richiedenti l'asilo

Il comune di Arth, nel canton Svitto, conta poco più di 10'000 abitanti. Eppure più di un migliaio di loro erano presenti mercoledì sera nella pa...
20.04.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo respinto vince al Tribunale federale e chiede 60'000 franchi di risarcimento

Un richiedente l'asilo respinto ha vinto la causa contro il Canton Appenzello Esterno. Il Tribunale federale ha infatti stabilito che le autorità non hanno ris...
16.04.2024
Svizzera

L'Associazione dei Comuni svizzeri lancia l'allarme sull'asilo, "una situazione insostenibile"

Sempre più spesso i rifugiati vengono assegnati ai comuni senza una previa decisione in materia di asilo. Una situazione insostenibile secondo il vicepresidente de...
07.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto