Svizzera, 24 febbraio 2022

Condannato per tafferugli, dopo un ricorso viene assolto e riceve 10'000 franchi

Il 26 gennaio 2020 dei tafferugli erano scoppiati tra gruppi di tifosi del FC Sion e del FC Thun nella città bernese. Sei mesi dopo i disordini, la giustizia bernese ha condannato tramite ordinanza penale diversi tifosi del FC Sion, come riportato nel "Thuner Tagblatt", per disturbo della quiete pubblica. Tutti i tifosi condannati, 15 in tutto, hanno presentato ricorso e sono stati in gran parte assolti all'udienza del 16 febbraio al tribunale di Thun.

Il giudice ha basato la sua valutazione sulle riprese video disponibili che hanno ripreso quanto successo nel centro di Thun. In uno dei video, una persona è stata aggredita. Si può supporre che questo sia un tifoso del FC Thun. Tuttavia, non è stato possibile identificare la
persona. La telecamera di sorveglianza di un bar ha finalmente fornito informazioni sull'identità di tre dei picchiatori. Sono stati condannati con una pena pecunaria, una pena inferiore a quella imposta dal tribunale penale, poiché la vittima dell'aggressione non è stata identificata.

Gli altri tredici imputati sono stati invece assolti hanno e hanno ricevuto 800 franchi di risarcimento ciascuno dal tribunale regionale dell'Oberland, poiché erano stati tenuti in custodia preventiva per quattro ore. Uno di loro, che era accompagnato da un avvocato, ha persino ricevuto un risarcimento di 10'000 franchi. Il canton Berna deve anche pagare le spese processuali di 1400 franchi per tutti coloro che sono stati assolti.

Guarda anche 

Ubriaco, alla guida di una porsche colpisce una lamborghini e si dà alla fuga

Un conducente 58enne di Svitto ha suscitato scalpore a Lucerna in una notte d'estate dello scorso luglio. Sebbene avesse bevuto, si è messo al volante della su...
21.02.2024
Svizzera

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto