Mondo, 16 febbraio 2022

La Russia annuncia un ritiro parziale delle sue truppe, l'ironia di Putin: "A che ora inizia l'invasione?"

La Russia ha annunciato, martedì 15 febbraio, il ritiro di parte degli effettivi militari schierati al confine ucraino. Nei giorni scorsi, diversi media e governi occidentali – sulla scorta di presunte prove in mano all'intelligence americana - hanno detto di temere un'imminente invasione dell'Ucraina, indicando come data proprio mercoledì 16 febbraio. "Abbiamo sempre detto che dopo il completamento delle esercitazioni, le truppe torneranno ai loro presidi originali. Questo è ciò che sta accadendo ora, questo è il solito processo", ha detto laconicamente il portavoce del ministero della difesa russo in una conferenza stampa martedì 15 febbraio. 


A supporto di questo annuncio, le autorità russe hanno pubblicato foto e video di carri armati russi in movimento. Tuttavia, Mosca non ha dato alcun dettaglio sul numero di soldati coinvolti in questo ritiro, né su un possibile calendario. Il presidente russo Vladimir Putin, dal canto suo, ha colto l'occasione del ritiro per scherzare sulla possibilità di un'invasione russa dell'Ucraina e la sicurezza di certi governi occidentali che questa accada. Come riportato dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov avrebbe chiesto al suo staff di controllare se i media occidentali hanno pubblicato l’ora esatta in cui comincerà la guerra.

Guarda anche 

“Guardia alta sui permessi ucraini”

LUGANO - Non è tutto oro ciò che luccica. Sebbene sia la popolazione che le autorità ticinesi si sono dimostrate solidali e pronte (meglio di al...
28.07.2022
Ticino

Prima il covid, poi la guerra. Lei ucraina, lui canadese: marito e moglie non si vedono dal 2019

KIEV (Ucraina) – Una cosa da non credere. Una storia che ha dell’incredibile: marito e moglie separati da due anni e mezzo prima dal covid, poi dalla guerra. ...
14.07.2022
Magazine

Gazprom chiude due gasdotti "per manutenzione", inquietudine in Europa

La Germania e diversi paesi europei sono nell'incertezza riguardo alla fornitura di gas dalla Russia dopo che Gazprom ha chiuso due gasdotti che riforniscono il nord ...
11.07.2022
Mondo

"Con le sanzioni alla Russia, la nostra sicurezza è gravemente minacciata"

Per il Consigliere nazionale zurighese Roger Köppel e editore del settimanale Weltwoche le sanzioni dell'occidente, a cui anche la Svizzera ha aderito, rappresen...
11.07.2022
Svizzera