Svizzera, 15 febbraio 2022

Non viene promossa perchè sta per sposarsi, il datore deve rimborsarla

Il direttore di una filiale McDonald's del canton Neuchâtel dovrà risarcire una ex dipendente per aver annullato la sua promozione perchè stava per sposarsi. Come ha deciso il tribunale civile di Neuchâtel e riportato da "LeMatin", il manager è stato ritenuto colpevole di discriminazione di genere, il franchisee aveva rifiutato una promozione alla vittima a causa del suo imminente matrimonio e di un presunto rischio di maternità. L'ex dipendente si è quindi licenziata e ha portato il caso in tribunale, che si è quindi pronunciato a suo favore. Oltre a 6'000 franchi di risarcimento, il suo ex-datore dovrà anche pagare alla ex dipendente 2'400 franchi di spese processo.

Dopo essere stata promossa alla posizione di formatrice nel 2019, la dipendente si era candidata per una posizione manageriale l'anno successivo. Una domanda che non aveva avuto successo perchè, le fu spiegato: "Jacques* (il nuovo direttore della filiale del fast-food) ha paura, a causa del tuo matrimonio, che tu rimanga incinta". La donna si era quindi rivolta al sindacato UNIA che ha giudicato questa spiegazione come discriminatoria e le hanno consigliato portato la questione in tribunale. 


Informata del caso, McDonald's Svizzera ha detto che "prende la questione molto seriamente" e promette di "continuare a migliorare la formazione sulla protezione dell'integrità personale a tutti i livelli della funzione". Tuttavia, "poiché si tratta di un rapporto di lavoro tra filiale e dipendente, non possiamo prendere una posizione", ha scritto il gigante del fast-food.

Guarda anche 

Vive da sola in un appartamento sussidiato di 6 locali e il comune non può sfrattarla

In questi tempi di mancanza di alloggi c'è una persona che non ha problemi di spazio: una pensionata che abita sola a Zurigo in un appartamento di 6 locali fin...
13.04.2024
Svizzera

Condannato a 18 anni di carcere e espulsione per aver mutilato la moglie

Un cittadino brasiliano è stato condannato martedì pomeriggio a una pena detentiva di 18 anni di carcere e all'espulsione dalla Svizzera per 15 anni. I ...
20.03.2024
Svizzera

Per il Tribunale federale gli aiuti sociali non vanno rimborsati con la cassa pensione

I pensionati che hanno contratto un debito chiedendo l'assistenza sociale non dovranno più rimborsare la somma dovuta attingendo alla cassa pensione. L'ha ...
10.03.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo commette tre furti e un'aggressione in una settimana e si fa espellere

Non è durata molto la permanenza in Svizzera di un richiedente l'asilo marocchino di 29 anni. Arrivato nel luglio 2023 dall'Italia fa domanda di asilo. Sec...
07.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto