Sport, 20 gennaio 2022

Cori omofobi: divieto di stadio per 5 anni!

È la decisione che è stata presa in Messico per evitare di pagare le multa inflitte dalla FIFA

CITTÀ DEL MESSICO (Messico) – La Federcalcio messicana ha detto basta e ha deciso che qualsiasi tifoso venga sorpreso a urlare un coro omofobo durante le partite verrà bandito dagli stadi per cinque anni. I tifosi che acquistano i biglietti, di conseguenza, dovranno registrare le proprie informazioni personali e presentare un codice QR all’ingresso.
 
 
Verrà quindi aumentata la sicurezza allo stadio durante le partite della nazionale per garantire che chiunque venga sentito pronunciare il coro offensivo in questione venga espulso e squalificato. La misure rappresentano l’ultimo passo negli sforzi della federazione per eliminare il coro rivolto ai portieri avversari che ha portato a sanzioni da parte della FIFA.
 
 
“Non possiamo tollerare gli atti discriminatori, invitiamo i tifosi a prendere queste misure”, ha detto il presidente della federcalcio messicana. Il coro in questione è emerse a Guadalajara nel 2003 durante un torneo pre-olimpico e poi è diventato famoso nel 2014 durante il Mondiale brasiliano: da allora alla federazione è costato un numero infinito di sanzioni.

Guarda anche 

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport

ACB raggiunto nei recuperi: la promozione è andata?

BELLINZONA - Adesso si fa davvero dura: il Bellinzona deve accontentarsi del pareggio sul campo della capolista Breitenrain (1-1) e vede così allontanarsi la ...
16.05.2022
Sport

“I nostri anni meravigliosi Malfanti il trascinatore”

LUGANO - Adriano Coduri ha quasi 85 anni e sente gli acciacchi della vita anche se non se ne cura troppo. Risiede sempre a Rancate, il paese in cui è cre...
15.05.2022
Sport