Svizzera, 17 gennaio 2022

Presidente di Credit Suisse dimissiona dopo aver violato la quarantena obbligatoria

Lo svizzero Axel Lehmann è stato nominato nuovo presidente di Credit Suisse. L'annuncio è stato fatto dalla banca svizzera in un comunicato domenica sera. Lehmann succede ad António Horta-Osório (nella foto), che ha deciso di dimettersi dopo essere stato scoperto violare la quarantena obbligatoria dopo un suo rientro in Svizzera.

Il portoghese, che vive nel cantone di Schwyz, si è trovato sotto tiro alla fine del 2021 dopo aver violato le regole di quarantena applicate in Svizzera. "Blick" ha rivelato che aveva volato dalla Svizzera alla Spagna su un jet privato il prima dicembre, quando avrebbe dovuto essere in quarantena.

/> "Mi dispiace che le mie azioni personali abbiano causato difficoltà alla banca, compromettendo la mia capacità di rappresentarla", ha detto António Horta-Osório nella dichiarazione. Era stato nominato alla presidenza di Credit Suisse nell'aprile 2021. Il suo obiettivo era quello di riportare l'ordine nella banca svizzera numero due, che è stata scossa da ripetuti scandali.

Il suo successore Axel Lehmann ha assunto immediatamente il suo incarico e sarà proposto per l'elezione a presidente del consiglio di amministrazione all'assemblea generale del 29 aprile.

Guarda anche 

Entro la fine di maggio Credit Suisse cesserà di esistere

Al più tardi il 31 maggio Credit Suisse cesserà di esistere. 141 anni dopo la sua creazione, l'ex seconda banca svizzera farà parte della storia ...
15.05.2024
Svizzera

L'acquisizione di Credit Suisse ha già fruttato quasi 30 miliardi a UBS

L'utile annuale di UBS per il 2023 ammonta a 29,9 miliardi di dollari, ha annunciato la banca martedì mattina. Ma se si tolgono i guadagni realizzati con l'...
07.02.2024
Svizzera

Francia, si dimette la premier Elisabeth Borne

La premier francese Elisabeth Borne ha rassegnato le dimissioni, ne danno notizia i media transalpini, aggiungendo che il presidente Emmanuel Macron l...
09.01.2024
Mondo

Raffica di dimissioni all'Ufficio federale della cibersicurezza dopo il trasferimento alla difesa

All’inizio del 2024 entrerà in funzione il nuovo Ufficio federale per la cibersicurezza, che prenderà così il posto dell'attuale Centro naz...
08.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto