Svizzera, 30 dicembre 2021

La Gioventù socialista chiede un lockdown immediato, "presto 200'000 casi giornalieri"

Secondo la presidente della Gioventù socialista Ronja Jansen (nella foto) la Svizzera dovrebbe entrare in un nuovo confinamento per contrastare la diffusione del Coronavirus. Già a metà dicembre la sezione giovanile del Partito socialista chiedeva un "semi-confinamento".

"GISO Svizzera esige un semi-confinamento oltre che una politica sanitaria solidale", scriveva il partito in un comunicato. "La tragedia mortale delle ultime settimane deve essere fermata. La regola delle 2G non è sufficiente per questo. I segnali di pericolo
inviati dalle unità di terapia intensiva devono finalmente essere presi sul serio", scriveva la sezione giovanile del PS denunciando un presunto immobilismo del governo.

E ieri Jansen ha reiterato la richiesta di un nuovo lockdown: "Oggi – scrive Jansen su Twitter - 17'000 nuovi casi. Con un raddoppio dei casi ogni 4 giorni fra due settimane saremo a 200'000 nuovi casi giornalieri. Stiamo andando verso il muro Omikron e il governo schiaccia il pedale. Come si può ignorare la realtà in questo modo? LOCKDOWN ADESSO!"

Guarda anche 

"Si chiudono gli occhi a infiltrazioni anti-occidentali ed antisemite nelle Università e si versano contributi pubblici miliardari?"

Le occupazioni di diverse università svizzere nelle scorse settimane da parte di collettivi studenteschi pro-Palestina sono l'oggetto di un'interpellanza d...
30.05.2024
Svizzera

"IPCT dominata da ErreDiPi: la garanzia che la spremitura del contribuente non terminerà mai!"

L'elezione di tre rappresentanti di ErreDiPi nel Cda dell'Istituto di previdenza del Canton Ticino avrà conseguenze negative per i cittadini, secondo la Le...
30.05.2024
Ticino

Un bruco manda 13 bambini all'ospedale

Un bruco ha mandato all'ospedale 13 allievi di una scuola di Basilea Campagna martedì pomeriggio. A raccontare l'accaduto al Blick è Laila Amaral, ...
30.05.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo espulso dalla Svizzera per aver minacciato "Charlie Hebdo"

Da mercoledì mattina un richiedente l'asilo siriano residente nel Canton Argovia è stato ascoltato dal Tribunale penale federale di Bellinzona (TPF). Al...
30.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto