Magazine, 26 dicembre 2021

Maestra adescava bambini col nickname “Zia Martina”: arrestata

Alla donna viene contestato di aver prodotto materiale pornografico, facendosi riprendere nell’atto di compiere rapporti sessuali con un giovanissimo

BARI (Italia) – Le forze dell’ordine di Bari hanno arrestato un’insegnante di 45 anni nell’ambito di un’indagine per corruzione di minorenni e pornografia minorile. La donna, sui social col nickname “Zia Martina” la scorsa estate avrebbe adescato alcuni minorenni, con i quali avrebbe consumato rapporti sessuali all’interno di un B&B.
 
 
Alla 45enne viene contestato di aver prodotto materiale pornografico, facendosi riprendere mentre consumava rapporti sessuali con un minore e
di aver compiuto atti sessuali, tramite una videochat con diversi utenti, tra i quali anche un minore di 14 anni.
 
 
La donna si trova ai domiciliari, in un paese del Nord Italia, dove la 45enne era impegnata come insegnante di scuola elementare. Le indagini sono scattate dopo alcune segnalazioni di genitori che avevano notato uno strano comportamento dei figli. Le forze dell’ordine hanno ricostruito la vicenda tramite l’analisi dei filmati e le dichiarazioni di alcuni genitori nell’immediatezza dei fatti.

Guarda anche 

Falso ginecologo convince 400 donne a fare una visita online, arrestato

Un cittadino italiano di Bari ha convinto 400 donne a farsi visitare on line spacciandosi come ginecologo. La casa dell'uomo, sospettato di essersi spacciato per...
18.12.2021
Mondo

Video pedopornografico con bambina di 9 anni: arrestato 22enne

BRESCIA (Italia) – Un 22enne, fermato per un’altra indagine relativa a reati tributari, è finito in manette a Brescia con l’accusa di detenere e ...
14.11.2021
Magazine

«Fu pedoponografia»: l’accusa diretta ai Nirvana

È una delle immagini più iconiche di sempre, in molti indossano anche la maglietta della copertina “Nevermind” dei Nirvana. Ora, a sorpresa, il ...
26.08.2021
Magazine

9'000 video pedopornografici e abusi su 2 bambini: arrestato 50enne

TORINO (Italia) – Sembra sempre di più di vivere in un mondo malato e completamente privo di senno e di ragione. A fra crescere questa sensazione e il malumo...
27.05.2021
Magazine