Svizzera, 19 dicembre 2021

Il booster entro Natale? Non sicuramente per tutti

Il booster dopo quattro mesi mette in difficoltà i Cantoni e stando ai capi della sanità di Zurigo e Berna rischia anche di essere problematico dal punto di vista legale. Il Consiglio Federale ha scavalcato la Commissione federale per le vaccinazioni e non c'è ancora il via libera ufficiale di Swissmedic. 

Dunque, di fatto
si tratta di una vaccinazione off-label. Le farmacie non possono quindi offrire il vaccino e anche i medici, senza il via libera, faticano ad assumersi la responsabilità di inocularlo. 

Inoltre la tempistica del Governo fa credere a molte persone che potranno avere la terza dose prima di Natale, il che non è praticabile. 

Guarda anche 

Ha commesso 20 reati e accumulato 400'000 franchi di debiti, dovrà lasciare la Svizzera

Un kosovaro di 52 anni, che abita in Svizzera per 30 anni e ha avuto tre figli sul territorio svizzero, sarà espulso nel suo paese d'origine. Come ripo...
28.01.2022
Svizzera

Nuovo accordo fiscale con l’Italia: altro che “un successo”

Il nuovo trattato con l’Italia sulla fiscalità dei frontalieri è lungi dall’essere il successo che le maggioranze politiche pretendono. ...
27.01.2022
Svizzera

Hanno emesso oltre 9mila certificati covid falsi, dieci arresti

Dieci giovani sono finiti in manette nel canton San Gallo per aver emesso illegalmente oltre 9mila certificati covid falsi in compenso di qualche centinaia di franchi....
27.01.2022
Svizzera

"In Svizzera c'è razzismo sistemico" secondo degli esperti dell'ONU

"La ricchezza moderna della Svizzera è direttamente legata all'eredità della schiavitù", affermano degli esperti dell'ONU che me...
27.01.2022
Svizzera