Sport, 07 dicembre 2021

“Sono omosessuale. Giusto dirlo a tutti”

La pugile italiana Irma Testa ha deciso di fare coming out, dopo il bronzo ottenuto alle Olimpiadi di Tokyo

NAPOLI (Italia) – In famiglia lo aveva detto quando aveva appena 16 anni. Fu allora che confidò il suo primo amore per una ragazza alla madre, poi il silenzio con tutti gli altri e testa bassa sugli allenamenti “per paura, nel mondo dello sport l’omosessualità è osteggiata”. Irma Testa, campionessa italiana di boxe, dopo il podio di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo ha deciso di fare coming out, così come riportano i media italiani, anche per portare l’attenzione su questa tematica in ambito sportivo: “Quella medaglia adesso mi fa da scudo”.
 
 
“Chi mi sta vicino lo sa da anni, ma credo sia giusto dirlo a tutto. Parlare di orientamento sessuale nel mondo dello sport ha un valore speciale, perché ai campioni si chiede di essere perfetti. È stato così anche per me fino
a pochi mesi fa, ma quella medaglia di Tokyo ora è uno scudo: come atleta sono al sicuro, come donna posso essere sincera”.
 
 
“Mi è capito di parlare anche pubblicamente delle persone che ho amato cambiandone genere – ha spiegato a “Vanity Fair” – Questo mi ha dato dispiacere, sia per me ma soprattutto per loro che, ascoltando le mie parole potevano sentirsi offese, ferite o invisibili. Invece alla mia famiglia non ho nascosto nulla”.
 
 
La boxe l’ha aiutata a uscire da un mondo di realtà nascoste e ora Irma si sente di poter dare una mano agli altri parlando di sé. “Sono lesbica, ma ho provato attrazione anche per i maschi, non è detto che nel mio futuro non ci sia un uomo. Ma basta discriminazioni, ce ne sono ancora troppe”.

Guarda anche 

Triste destino di Fashanu vittima dell’ostilità puritana

Justin Fashanu ha vestito per 11 volte la maglia della nazionale inglese. Per alcuni anni è stato l’idolo del Norwich City ma poi la sua carriera...
03.06.2022
Sport

Per protesta contro Putin una piscina pubblica di Zurigo non riscalderà l'acqua

Mentre la Svizzera, insieme a gran parte dell'Europa, sta cercando alternative per fare a meno del gas russo, un comune vicino a Zurigo ha deciso di affrontare il pro...
30.04.2022
Svizzera

Solo una multa simbolica per un gruppo di attivisti che aveva occupato una filiale UBS

Il 14 gennaio 2020, un grupo di attivisti per il clima erano entrati nella filiale UBS di Saint-François a Losanna e avevano inscenato un'azione di protesta...
24.12.2021
Svizzera

Rotterdam, protesta contro il lockdown degenera in scontri e disordini

Violenti scontri e disordini sono scoppiati venerdì a Rotterdam, in Olanda, dove una protesta contro le misure anti-covid è degenerata causando diversi feri...
20.11.2021
Mondo