Magazine, 12 novembre 2021

12enne si oppone al padre no vax: “Dice cose insensate”. Il Tribrunale gli dà ragione: potrà fare il vaccino

Il ragazzo, che aveva la madre dalla sua parte, ha spiegato al giudice di volersi inoculare il vaccino “dopo aver riflettuto ed essersi informato”

MILANO (Italia) – Una coppia di genitori separati è finita in tribunale perché in disaccordo sulla vaccinazione anti-covid del figlio 12enne. Da una parte la mamma che era a favore dell’inoculazione, dall’altra il padre no vax. Il ragazzo è stato sentito dai giudici del Tribunale civile di Milano.
 
 
“Sono indeciso sul vaccino perché i miei genitori dicono cose diversissime e mi spaventano. Le mie idee sono come quelle di mia madre, perché parlando con lei, e riferendole le cose che mi ha detto papà, capisco che quello che dice mio papà non ha moltissimo senso”.
 
 
Stando alla ricostruzione del “Corriere della Sera”, i giudici “hanno riscontrato la maturità nel ragazzino in relazione alla sua età, la sua opinione è stata espressa dopo riflessione, informazione e confronto delle opinioni dei genitori e quindi è un’opinione che deve essere tenuta in considerazione”.
 
 
Il tribunale ha quindi dato ragione alla madre e al 12enne: non è la prima volta che un minore si ritrova davanti a un giudice per far valere la propria volontà di vaccinarsi, andando contro il parere dei genitori. Legge che, vale la pena ricordare, è in vigore anche in Svizzera: i minori possono decidersi volontariamente di sottoporsi alla vaccinazione, anche contro il volere dei genitori. Da Cantone a Cantone poi varia la valutazione di chi deve iniettare il vaccino sulla “maturità” della decisione presa: in Ticino, ad esempio, bisogna valutare se il minore sia in grado di esprimere il proprio volere dopo aver riflettuto, aver capito, dopo essersi informato.

Guarda anche 

Nuove misure anticovid, "svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri"

Le misure anti-covid decise venerdì dal Consiglio federale sono "discriminanti" nei confronti dei cittadini svizzeri rispetto ai lavoratori frontalieri, ...
05.12.2021
Svizzera

Il Consiglio nazionale vota per i test gratuiti e la pubblicazione dei contratti con i produttori di vaccini

Il Consiglio nazionale ha approvato giovedì con 144 voti contro 43, nel quadro della legge Covid-19, una disposizione che mira all'assunzione da parte della Co...
02.12.2021
Svizzera

Tentava di curarsi dal covid con clisteri di candeggina: morto no vax

VIENNA (Austria) – Johann Biacsics, uno dei leader più ostinati e convinti dei no vax austriaci, è morto a causa del covid: a novembre era stato accom...
03.12.2021
Magazine

"Perchè i contagi di coronavirus non vengono indicati per età?"

Per quale motivo i contagi quotidiani di covid non vengono indicati suddivisi per fascia d'età? È quello che si chiede il Consigliere nazionale Lorenzo ...
01.12.2021
Svizzera