Svizzera, 26 ottobre 2021

Da cinque anni è in assistenza, ma gira con una porsche (e ora è fuggito)

Dovrebbe comparire martedì davanti al tribunale penale di La Côte, nel canton Vaud, ma probabilmente non sarà presente. Secondo quanto riportato ieri dal portale "24 heures" lunedì, un cittadino francese sulla cinquantina ha truffato il centro sociale regionale di Morges per cinque anni dopo aver incassato circa 155'000 franchi come reddito di integrazione (RI), mentre possiede tre auto di lusso, tra cui due Porsche, una Cayenne e una Boxster.

L'uomo riceveva 1'110 franchi al mese per vivere, più un supplemento di 980 e 1300 franchi per l'alloggio. In realtà, viveva con dei parenti e subaffittava l'appartamento di 4,5 stanze che gli era stato assegnato a Préverenges. Linchiesta ha stabilito che affittava camere per un prezzo compreso tra 700 e 1400 franchi. Tuttavia, il tribunale non è stato in grado di stabilire la quantità totale di denaro che l'imputato ha incassato in questo modo. Aveva anche una carta di credito con cui pagava l'importo massimo di più di 6'600 franchi all'anno per la sua polizza pensionistica.

Ma, dopo cinque anni, le autorità lo hanno scoperto e l'uomo è stato arrestato. Nel 2020 era stato posto in carcere per 59 giorni, per poi far perdere le sue tracce una volta liberato. Doveva comparire a dicembre tribunale, ma non si è presentato. Rimane accusato di frode per mestiere, falsificazione di titoli e violazione dell'obbligo di mantenimento. "24 heures" sottolinea che il centro sociale regionale di Morges tratta 1'400 casi ogni anno e che due ispettori sono mobilitati per stanare gli imbrogli, in particolare nella riscossione del reddito minimo d'integrazione, che rappresenta 22 milioni di franchi all'anno. 25 indagini sono state aperte nel 2020 e 16 volte sono stati riscontrati casi di frode.

Guarda anche 

Vittima di abusi sessuali da piccolo, finisce a sua volta a processo per stupro

Vittima di abusi sessuali sin da piccolo, finisce a sua volta a processo per stupro. Un 19enne residente nel canton Vaud comparirà il 7 dicembre davanti al Tribuna...
03.12.2021
Svizzera

Autore di una violenta aggressione sessuale rischia carcere e espulsione, "troverà lavoro ma fuori dalla Svizzera"

Un cittadino portoghese residente nel canton Friburgo rischia 42 mesi di carcere e l'espulsione dalla Svizzera per un violento stupro avvenuto nel 2020. Al Tribunale ...
02.12.2021
Svizzera

Finisce a processo perchè mette in vendita una vecchia bicicletta trovata

Non pensava probabilmente di finire in tribunale un informatico italiano di 35 anni che qualche anno ha cominciato l'hobby di comprare, riparare e rivendere biciclett...
01.12.2021
Svizzera

"Massacrato sotto gli occhi dei clienti", al via il processo contro l'autore di un brutale omicidio

Si è aperto lunedì il processo contro un uomo, oggi 42enne, che nel 2016 aveva ucciso un conoscente sotto gli occhi inorriditi della clientela di una sala d...
01.12.2021
Svizzera