Svizzera, 23 ottobre 2021

Tasse per il clima, da anni gli svizzeri pagano la benzina troppo cara

Da qualche tempo, la benzina e il diesel costano 2 centesimi in più al litro. La causa sono i requisiti climatici del Consiglio federale. Gli importatori di carburante sono quindi obbligati a compensare una parte delle emissioni di CO₂ derivanti dal consumo residuo di diesel e benzina attraverso progetti di protezione del clima in Svizzera o all'estero. I costi associati alla realizzazione di questi progetti possono essere passati ai consumatori, aumentando il prezzo del carburante, ricorda il "Tages-Anzeiger" nella sua edizione del venerdì.

Secondo il giornale svizzerotedeschi, gli importatori hanno compensato quasi il doppio delle emissioni di CO₂ necessarie tra il 2013 e il 2020. Di conseguenza, anche il prezzo del carburante è stato aumentato più del necessario. Invece di 2 centesimi al litro, il prezzo sarebbe dovuto aumentare solo di 0,8 centesimi al litro. In totale, stando al "Tages-Anzeiger", gli automobilisti svizzeri hanno pagato 650 milioni di franchi in eccesso.

Interpellati, gli importatori negano di aver sovraccaricato i consumatori. Secondo loro, è difficile prevedere in anticipo le riduzioni di CO₂ generate dai progetti. Per questo motivo, sarebbe "normale" chiedere un prezzo maggiore al necessario onde evitare pagare penali per non aver incassato abbastanza.

Nel frattempo, si discute se queste ulteriori riduzioni di CO₂ possano essere accreditate per gli anni dal 2021 al 2024. Le organizzazioni ambientaliste chiedono che gli importatori possano ottenere l'accreditamento delle riduzioni delle emissioni di CO₂ solo dopo il 2020.

Il caso attuale ha anche riacceso il dibattito sul tetto di compensazione. Interpellato, il consigliere nazionale dell'UDC Albert Rösti sostiene che il fatto che gli automobilisti abbiano pagato troppo a causa delle misure di compensazione dimostra che il tetto dovrebbe essere di 1,5 centesimi al litro mentre, attualmente, gli importatori possono aumentare il prezzo del carburante fino a 5 centesimi al litro.

Guarda anche 

Sì al Decreto di risanamento dei conti cantonali: i cittadini dicono basta allo “spendi e tassa”

La Lega dei Ticinesi accoglie con soddisfazione la decisione popolare di domenica favorevole al Decreto di risanamento dei conti cantonali. Si tratta di una decision...
16.05.2022
Ticino

L'India vieta l'export di grano, e il prezzo s'invola

Il prezzo del grano, ai massimi dall'inizio del conflitto in Ucraina, ha battuto un nuovo record lunedì all'apertura del mercato europeo, a 435 euro per to...
16.05.2022
Mondo

Il Ticino dice sì al pareggio dei conti. "Ha vinto il buonsenso"

Il popolo ticinese ha votato favorevolmente il 'decreto Morisoli', ossia il pareggio dei bilanci dello Stato entro il 2025. Sostenuto da Lega, UDC, e PLR, il p...
16.05.2022
Ticino

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport