Sport, 10 ottobre 2021

Shaqiri e la giacca dell’UCK: l’ASF attacca l’incursore, la Serbia… ce l’ha con Xherdan!

Quanto avvenuto ieri sera dopo la sfida vinta dalla Svizzera contro l’Irlanda del Nord non è ovviamente passato inosservato

GINEVRA – Quanto successo ieri sera al termine della sfida tra Svizzera e Irlanda del Nord, ai microfoni della RSI, quando Xherdan Shaqiri si è visto mettere addosso da un tifoso una giacca su cui appariva il simbolo dell’UCK, l’Esercito di Liberazione del Kosovo, non è ovviamente passato inosservato.

Ovviamente l’ASF ha preso posizione, tramite un tweet, in cui ha definito “inaccettabile che persone abusino di uno stadio da calcio, o in questo caso di un'intervista di un giocatore dopo la partita, per fare propaganda politica". Intanto sempre la stessa ASF ha comunicato che "il colpevole è stato interrogato dalla polizia e gli è stato immediatamente imposto un divieto d'accesso allo stadio”.
 
Ma Shaqiri è entrato nel mirino anche della Federazione di calcio serba che, tramite il proprio segretario generale Jovan Shurbatovic, ha avvisato che presenterà una lettera di protesta alla FIFA.
 
“Chiederemo una reazione urgente e le sanzioni più severe contro Shaqiri per aver promosso l'organizzazione criminale terroristica UCK durante la dichiarazione ai media”, è il testo che compare su un tweet sul profilo ufficiale.

Guarda anche 

Swisscom delocalizza dei servizi in Kosovo

A partire dalla primavera 2022, i clienti Swisscom potrebbero dover chiamare in Kosovo per avere una risposta alle loro domande. La società di telecomunicazioni, i...
18.10.2021
Svizzera

Tifoso dell'Italia condannato per aver festeggiato "troppo" la vittoria nella semifinale degli europei

La vittoria dell'Italia contro la Spagna nella semifinale degli Europei di calcio il 6 luglio scorso ha portato ad una condanna penale a Martigny, nel canton Vallese....
16.10.2021
Svizzera

Un ex Lugano positivo al covid

SALERNO (Italia) – Il suo addio al Lugano, in direzione Empoli, non era stato esattamente idilliaco. C’erano stati alcuni battibecchi tra il giocatore, il suo...
17.10.2021
Sport

Calcio in faccia sul campo di 4a Lega: kosovaro condannato a 30 mesi di carcere, ma non espulso

GINEVRA – Vi avevamo raccontato nel 2018 di quanto avvenuto su un campo di calcio del Canton Ginevra, in occasione della sfida tra Versoix e FC Kosova: una vera e p...
15.10.2021
Sport