Sport, 30 settembre 2021

“Io vicino alla morte come Pantani…”

Ullrich ha così spiegato: “Tre anni fa ho avuto grossi problemi di droga e alcol”

BERLINO (Germania) – Tutti gli appassionati di ciclismo, e dello sport in generale, ancora ricordano col sorriso le imprese di Marco Pantani e i suoi duelli con Jan Ullrich, così come la morte prematura del “Pirata” avvenuta il 14 febbraio 2004, a Rimini. E il tedesco ha confessato di essersi trovato in una situazione drammatica, molto simile a quella del suo ex rivale: “Sono stato vicino alla morta come Pantani, tre hanno fa ho avuto grossi problemi, stavo finendo come Marco, poi mi sono
ripreso. Ora mi alleno tutti i giorni e ho smesso con alcol e droghe. Non solo ed è importante. Avevo bisogno di aiuto e ora ce l’ho”, ha detto al podcast di Lance Armstrong.
 
Ullrich ha ammesso che lo stesso americano gli è stato vicino nel momento complicato: “Sei venuto a trovarmi e questo mi ha resto molto felice. Avevo dimenticato cosa mi faceva stare bene, ovvero la bicicletta, gli amici, l’amore, i figli, la famiglia. Avevo dimenticato tutto”.

Guarda anche 

Fabio Schnellmann a 360°: dal velodromo ai Mondiali

LUGANO - Il ciclismo cantonale sta rialzando la testa? Sembrerebbe di sì, anche se non mancano i problemi, e ci riferiamo alla mancanza di corse e pure di cor...
31.07.2022
Sport

Il Tour dei “cavalieri”: da Ullrich a Vingegaard

Una tappa piena di pathos, con un clamoroso gesto, quasi inusuale nel mondo dello sport professionistico moderna: la maglia gialla che aspetta il rivale vittima di...
25.07.2022
Sport

I Mondiali a Bellinzona: un’occasione imperdibile

BELLINZONA - Fabrizio Cieslakiewicz, presidente della direzione di BancaStato nonché presidente del comitato di organizzazione delle due tappe di Ambr&ig...
21.07.2022
Sport

Simbolo del doping ma ancora nel ciclismo

LUGANO - Alexandre Vinokourov nasce in un paesino dell’allora Repubblica socialista sovietica del Kazakistan. Famiglia povera, che si arrabatta come può...
08.07.2022
Sport