Sport, 23 settembre 2021

“Sanzioni per Semine-Locarno? Ci vorranno almeno 2 settimane e le società…”

Il Responsabile della Sezione Disciplinare della FTC, Riccardo Valsangiacomo, è intervenuto ai nostri microfoni

GIUBIASCO – Non è stato un weekend come gli altri quello appena trascorso per il calcio regionale. Questa volta, più che i risultati, le reti e le giocate dei calciatori di casa nostra, a far parlare è stato quanto avvenuto al campo Semine di Bellinzona, durante il match che metteva di fronte i padroni di casa e il Locarno. I fatti sono ormai noti a tutti, anche “grazie” al video che è circolato in rete: dopo un’espulsione al minuto 66 si è scatenato l’inferno. Calci, pugni, aggressioni e chi più ne ha più ne metta: atti che hanno costretto l’arbitro a sospendere l’incontro.
 
 
Mercoledì 22 settembre sono uscite le sanzioni anche per il campionato di Terza Lega Gr. 2, ma per quanto concerne quanto avvenuto al campo Semine neanche l’ombra. A spiegarci il perché ci ha pensato Riccardo Valsangiacomo, Responsabile della Sezione Disciplinare della FTC, intervenuto ai nostri microfoni..
 
 
“Era scontato che le sanzioni non fossero comunicate mercoledì, era impossibile, prima di tutto è stata aperta un’inchiesta da parte dell’Avvocato Rotanzi e in base a quanto emergerà potrò infliggere le sanzioni”.
 
 
Oltre al giocatore
espulso, reo di aver reagito e aver dato il via alla rissa, supponiamo che tali sanzioni colpiranno altri giocatori…
Il video ormai lo avete visto tutti e le società hanno fatto il loro, mettendo a disposizione i nomi di quei tesserati che sono stati più coinvolti dai fatti, ma come detto starà all’inchiesta definire quanto realmente accaduto. L’arbitro ha redatto il suo rapporto, le squadre hanno preso posizione, ora sta all’avvocato chiarire il tutto…
 
 
Quanto ci vorrà per vedere nero su bianco le decisioni della Sezione Disciplinare?
Ad andare bene, se tutto filerà liscio, almeno un paio di settimane. Ma almeno… penso anche qualcosa di più.
 
 
Capire ora quanto rischiano i vari giocatori, suppongo, sia impossibile…
Sì, al momento non posso definire se un giocatore prenderà 2 mesi, o 3, o 2 anni… dobbiamo attendere.
 
 
Tali sanzioni potrebbero colpire anche le società supponiamo…
Loro hanno fatto il loro, mettendosi a disposizione, ma potrebbero subire delle sanzioni se entrasse in gioco la responsabilità oggettiva. Ma attenzione, non è automatico…

Sondaggio

Calcio violento: cosa fare?

Gli avvenimenti dello scorso weekend, durante Semine-Locarno, hanno lasciato tutti a bocca aperte. Come dovrebbe comportarsi la Federazione?
Bisogna usare il pugno duro: i giocatori vanno squalificati a vita
Un anno di stop sarebbe sufficiente: i responsabili avrebbero il tempo di ripensare a quanto fatto
Bisogna intervenire, ma bisogna prima capire da dove nascono questi atteggiamenti

Guarda anche 

“Il mio Lugano? Diverso da quello di Croci Torti”

LUGANO - Dario Rota, dopo aver festeggiato la salvezza del Lugano Under 21, ha già lo sguardo rivolto a Berna, dove domenica si giocherà la finale di C...
28.05.2024
Sport

Lugano, un saluto amaro. Ma ora testa alla Coppa

LUGANO - Il Lugano non “lancia” al meglio la finalissima di Coppa Svizzera in programma domenica prossima a Berna. Non solo perde con...
26.05.2024
Sport

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

La Danimarca è campione: e non doveva neppure esserci!

LUGANO - Sono gli Anni delle guerre balcaniche e di Mani Pulite. Ma anche degli attentati mafiosi che costano la vita ai giudici Falcone e Borsellino. La Jugoslavia,...
23.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto