Ticino, 23 settembre 2021

"C'è poco da gridare allo scandalo"

Il capogruppo della Lega Boris Bignasca ha rotto il silenzio. Nel corso della trasmissione su TeleTicino “Detto tra noi” ha risposto alle critiche sollevate nelle ultime settimane in merito a TiSin.

“Fare un sindacato vicino alla Lega era già un’idea dieci anni fa. Il nostro auspicio è che TiSin diventi un sindacato a favore del territorio, delle aziende locali e dei residenti. (…)”.

Sulle polemiche: “Va comunque detto che nessuno dei lavoratori riceverà meno in busta paga. Anzi…”. E ancora: “UNIA e OCST hanno poco da gridare allo scandalo se fanno la stessa cosa. Altre aziende interessate? Sì, assolutamente”.

Guarda anche 

Spari a Solduno, ferita una 22enne. Due arresti

La Polizia cantonale comunicano che questa sera verso le ore 21.50 a Locarno in via Vallemaggia vi è stato un fatto di sangue. In un appartamento un 20enne avrebbe...
21.10.2021
Ticino

Pronti, si gusta. Torna Sapori e Saperi

Da ben 20 anni si rinnova, in autunno, l’appuntamento con la popolare rassegna dei prodotti agroalimentari ticinesi “Sapori e Saperi”. Si tratta della p...
21.10.2021
Ticino

Mulino di Maroggia, pronti per la ricostruzione

MAROGGIA - L'incendio al Mulino di Maroggia fu un colpo al cuore per moltissimi momò e ticinesi in generale, che videro bruciare ricordi e tradizioni. I p...
21.10.2021
Ticino

Che mezzi hanno usato i ticinesi per spostarsi nel 2020?

Il Dipartimento del territorio (DT) ha pubblicato oggi il rapporto La mobilità in Ticino nel 2020 che ripercorre quanto e come ci si è mossi in Ticino l&rsq...
21.10.2021
Ticino