Magazine, 09 settembre 2021

Gratta e Vinci rubato. «Dividiamo i soldi…», la telefonata che incastra il tabaccaio

Gaetano Scutellaro aveva proposto all’anziana signora di dividere la vincita restituendo il tagliando da 500'000 Euro, ma la telefonata è stata registrata

NAPOLI (Italia) – Svolta, non da poco, nell’incredibile storia del Gratta e Vinci da 500'000 Euro rubato a Napoli la scorsa settimana dal tabaccaio Gaetano Scutellaro, alla anziana signora che incredula era rientrata nella sua tabaccheria col biglietto vincente in mano. Nelle ultime ore è spuntata una proposta di restituzione del biglietto vincente, con la spartizione al 50% del premio in cambio del ritiro della denuncia: questa telefonata, registrata dal nipote dell’anziana signora, ha indotto la Procura di Napoli a contestare il reato di tentata estorsione al tabaccaio, nel frattempo arrestato.
 
 
Due giorni dopo la sparizione del tagliando, lo stesso Scutellaro ha contattato l’anziana, o per meglio dire il nipote: la donna gli aveva chiesto di aiutarlo nella vicenda. Il tabaccaio, non sapendo di essere registrato, ma è bastata una semplice app sullo smartphone del nipote per incastrarlo.
 
 
“Ho saputo che avete denunciato, ritirate la querela. Non ti preoccupare, troviamo una soluzione, dammi dei soldi, perché qui i soldi ci sono e sono tanti”, ha detto Scutellaro facendo capire che il biglietto era nelle sue mani. In seguito sono anche state proferite parole minacciose.
 
 
Inoltre, ad incastrarlo,
sono spuntate anche delle immagini della telecamera di sicurezza della tabaccheria. Una scena decisamente chiara e inconfutabile: si vede la donna entrare per acquistare un Gratta e Vinci. Un tagliando da 10 Euro che la donna riscuote subito e con i quali ne acquista altri 2. L’anziana in seguito esce dal negozio, ma guardando uno dei due biglietti ha un sussulto e rientra sorridente nella tabaccheria, lascia passare gli altri clienti e quando resta sola mostra al ragazzo che le ha venduto il biglietto la vincita di 500'000 Euro.
 
 
È esattamente l’ultimo momento in cui l’anziana signora ha in mano il ticket che le potrebbe cambiare la vita. In seguito si vede che il biglietto passa dall’uomo alla cassa a sua moglie – la figlia di Scutellaro, che lavora anche lei nella tabaccheria – mentre l’anziana chiama il nipote per informarlo della straordinaria vincita. A quel punto entra in scena Scutellaro che parcheggia lo scooter e senza togliersi il casco prende il tagliando dicendo alla signora che “andava a controllare se tutto fosse a posto”, prima di sparire. Dopo due ore di inutile e vana attesa, anche i parenti di Scutellaro non erano più in grado di gestire la situazione, mentre l’anziana signora decise di sporgere denuncia per il furto.

Guarda anche 

Le rubano il cane che aveva lasciato dentro l'automobile

Un cane è stato rubato da un'auto a Laufen (BL). "Sabato sera ero con la mia famiglia in un ristorante del paese e ho lasciato il mio cane in macchina ...
02.11.2022
Svizzera

Anziana ruba al supermercato: “Non ditelo a miei nipoti”. Il direttore le regala la spesa

FROSINONE (Italia) – Un’anziana 82enne è stata sorpresa a rubare in un supermercato in provincia di Frosinone, nel Lazio. “Non ditelo ai miei nip...
31.10.2022
Magazine

Furto da 50€? “Non è punibile”

ROMA (Italia) – Il giudice non può escludere la non punibilità per un tentato furto al supermercato per merce di un valore pari a 53€. La Cassazi...
16.10.2022
Magazine

Rapina una biglietteria per pagare una fattura, non dovrà andare in carcere

Rapina una biglietteria per un magro bottino di qualche migliaio di franchi e, dopo aver usato i soldi per pagare una fattura, si costituisce alla polizia. Come r...
11.09.2022
Svizzera