Ticino, 26 agosto 2021

La campagna di vaccinazione ancora più vicina alla popolazione

Il mese di settembre porterà diverse nuove offerte nel programma di vaccinazione contro il coronavirus in Ticino: sarà infatti esteso il programma che coinvolge le farmacie, e al Centro cantonale di Giubiasco sarà possibile vaccinarsi senza appuntamento. A partire dal 1. settembre, un’unità itinerante farà inoltre tappa in 28 località del nostro Cantone, permettendo a persone «over 16» di vaccinarsi senza bisogno di appuntamento: per le persone ancora indecise, questo programma «on the road» offrirà una preziosa occasione per condividere dubbi e domande, e ottenere risposte affidabili.


Al momento, in Ticino sono state somministrate più di 410 mila dosi di vaccini: il 55% della popolazione ha una copertura completa, mentre il 59% della popolazione ha ricevuto almeno una dose. Si tratta di un livello buono, che tuttavia non basta per scongiurare il rischio di un nuovo sovraccarico del settore ospedaliero. Dopo il lancio della campagna di informazione e di sensibilizzazione «Meglio se vaccinati» e l’avvio delle vaccinazioni nelle farmacie ticinesi, il Cantone presenta diverse nuove offerte.

Da sabato 4 settembre, al Centro cantonale di Giubiasco sarà possibile vaccinarsi in modalità «walk-in», ovvero senza bisogno di fissare un appuntamento in anticipo. Visto il buon esito della prima giornata di vaccinazione nelle farmacie, sempre a partire dal 4 settembre è previsto anche un potenziamento di questa offerta: 11 farmacie sparse su tutto il territorio ticinese saranno a disposizione per la vaccinazione, su appuntamento.

A partire dal 1. settembre sarà inoltre lanciato un programma di vaccinazione «on the road», che toccherà 28 località ticinesi in 28 giorni: questa offerta itinerante – senza bisogno di appuntamento – sarà dedicata a tutte le persone «over 16». Le tappe comprenderanno località discoste del nostro Cantone, ma anche zone con forti flussi quotidiani di lavoratori e studenti, in prossimità di aziende e centri universitari.

L’obiettivo prioritario del programma «on the road» è di offrire una soluzione flessibile e di prossimità a tutte le persone che ancora non hanno avuto modo di vaccinarsi. L’intenzione è anche di fornire consulenza alla popolazione: il personale sarà quindi a disposizione per rispondere alle domande e ai dubbi di chi ancora non si è annunciato per la vaccinazione. L’azione è resa possibile da una collaborazione tra autorità cantonali – Dipartimento della sanità e della socialità e Dipartimento delle istituzioni –, Protezione civile e Federazione Cantonale Ticinese Servizi Autoambulanze.

La lista completa delle tappe del programma «on the road» e l’elenco delle farmacie che aderiscono al programma di vaccinazione, sono pubblicati sulla pagina www.ti.ch/vaccinazione.

Le autorità cantonali confidano in una risposta positiva a queste nuove iniziative, e confermano la volontà di continuare ad aumentare la quota totale di persone vaccinate fra la popolazione ticinese.

Guarda anche 

Un’importante ricerca dimostra il coinvolgimento di anticorpi anomali nel 20% dei decessi da COVID-19

Un’ampia ricerca svolta da un team internazionale che ha visto il coinvolgimento di due medici-ricercatori dell’EOC, i professori Alessandro Ceschi e Paolo Me...
22.09.2021
Ticino

Automobilista rimane bloccato sui binari a Magliaso... e si accende una sigaretta

Un gentile lettore ci ha segnalato un curioso incidente avvenuto a Magliaso lunedì sera. Un automobilista è rimasto a bloccato tra le barriere del passaggio...
22.09.2021
Ticino

Superamento dei livelli in terza media, al via una consultazione

Da tempo la scuola media ticinese è alla ricerca di nuove modalità organizzative che consentano il superamento dell’attuale sistema di differenziazion...
22.09.2021
Ticino

UNIA e OCST firmano un contratto collettivo sotto il salario minimo

Spunta un CCL che attesta la convenzione tra UNIA e OCST e un importante comparto aziendale nell’ambito della moda, Ticinomoda, con paghe orarie ben al di sotto ...
22.09.2021
Ticino