Mondo, 25 agosto 2021

Espulsi dalla Germania, tre criminali afghani fanno ritorno con un volo d'evacuazione

Da quando i talebani hanno preso il potere in Afghanistan, migliaia di persone sono state evacuate dal paese asiatico o sono in attesa di essere evacuate. In Svizzera e in altri paesi, diversi partiti e associazioni, per lo più di sinistra, chiedono che i loro rispettivi governi si facciano carico di un certo numero di rifugiati. In Svizzera, per esempio, il partito socialista ha chiesto che il governo accolga 10'000 migranti.

Accogliere rifugiati afghani in modo indiscriminato comporta però diversi rischi. Lo dimostra il fatto che fra i passeggeri atterrati in Germania negli scorsi giorni vi erano tre criminali già espulsi dal territorio tedesco.

Come riportava ieri il portale nau.ch, citando media tedesch, la polizia tedesca ha fermato tre uomini che erano stati espulsi dalla Germania per vari reati. Dopo essere arrivati su un aereo di evacuazione, hanno fatto nuovamente domanda di asilo.

Uno scenario
che sarebbe realistico anche in Svizzera? "Non si può mai escludere", dice il direttore del SEM Mario Gattiker, interpellato dal portale svizzerotedesco.

Tuttavia, ogni persona che fa domanda d'asilo in Svizzera viene attentamente esaminata e intervistata. "Quindi ci sono diverse decisioni a seconda della situazione", precisa il funzionario a capo dell'asilo.

Da notare infine, che nau.ch ha pubblicato un sondaggio in cui chiede ai lettori se sarebbero favorevoli ad accogliere migranti provenienti dall'Afghanistan (vedi qui). Al momento della stesura di quest'articolo il responso sembra essere senza appello: solo il 7% è favorevole ad un'accoglienza immediata, il 23% si dice a favore di accogliere solo donne e bambini mentre il restante 70% è contrario.

Guarda anche 

A Stabio caldo “senza precedenti”

Fa caldo (tanto) a Stabio. Nel Comune del Mendrisiotto si sono registrate una serie di giornate tropicali senza fine. Come riportato da MeteoSvizzera, “la sequen...
06.08.2022
Ticino

Tornano le restrizioni allo IOSI di Bellinzona

L’Istituto Oncologico della Svizzera Italiana (IOSI), comunica che, in relazione alla fragilità dei pazienti oncologici e alla continua fluttuazione della...
06.08.2022
Ticino

“Molti allevatori chiuderanno a fine stagione”

Aumenta a dismisura il numero di predazioni in Ticino. “I dati – dice Sem Genini, segretario dell’Unione contadini ticinesi, a Ticinonews – mos...
05.08.2022
Ticino

Sfondato anche il tetto dei 75 mila frontalieri. "E per l’IRE va tutto bene"

*Comunicato Lega dei Ticinesi Sfondato anche il tetto dei 75 mila frontalieri. E per l’IRE va tutto bene È sempre più un mercato del lavoro in...
05.08.2022
Ticino