Ticino, 28 luglio 2021

Ha abusato di due bambini all'ex Macello: condannato a trenta mesi di carcere

Un 24enne del Luganese è stato condannato a trenta mesi di carcere e un trattamento stazionario per aver abusato, tra il febbraio 2018 e il settembre 2018, di due bambini all’interno dell’ex Macello.

Il giovane – riferisce il Corriere del Ticino – “ha macchiato la vita di un fanciullo e quantomeno turbato momentaneamente quella di un altro”, ha detto in aula la pp Pamela Pedretti. Il protagonista, all’epoca dei fatti, assumeva stupefacenti e alloggiava all’ex Macello.

Secondo le ricostruzioni, il 24enne avrebbe costretto un bimbo a compiere gesti di autoerotismo. In un secondo episodio, invece, è stato pizzicato a masturbarsi mentre chiedeva a un fanciullo se gli stesse piacendo ciò che vedeva.

Guarda anche 

Legittima difesa: dalla parte delle vittime

Il prossimo 26 settembre i cittadini dovranno votare, per la seconda volta, sull’iniziativa popolare «Le vittime di un’aggressione non devono pagare i c...
19.09.2021
Ticino

Di notte, con la musica e senza rispetto: rave illegale a Villa Saroli

Il Comando della Polizia città di Lugano comunica che la notte del 17 settembre, agenti della Polizia Città di Lugano hanno dovuto intervenire poco dopo la ...
19.09.2021
Ticino

Rissa tra Semine e Locarno, incontro sospeso

 Il big match di Terza Lega tra Semine e Locarno finisce...in rissa. Una violenta lite sfociata in una maxi rissa si è registrata nel secondo tempo tra il ...
19.09.2021
Ticino

Un controllo (filato liscio) prima della fuga

Una pattuglia di polizia avrebbe fermato – prima della fuga in Israele – Shmuel Peleg insieme al piccolo Eitan. Il nuovo dettaglio – riferisce il Corrie...
18.09.2021
Ticino